Altra domenica da dimenticare per la Ferrari. Dopo non aver raccolto nemmeno un punto tra Spa-Francorchamps e Monza, oggi le Rosse sono state un’anonima comparsa al Mugello, dove è andato in scena il GP di Toscana. Charles Leclerc si è dovuto accontentare dell’ottavo posto, Sebastian Vettel si è fermato in decima posizione: un risultato mesto e molto deludente, ad ulteriore riprova di una monoposto con grandi limiti tecnici.

"Siamo tutti molto delusi, queste gare non ci piacciono"

GP Tuscany
Paura al Mugello: Giovinazzi centra Magnussen a 261 km/h. Guarda il video
13/09/2020 A 16:54

Il team principal Mattia Binotto ha analizzato la situazione ai microfoni di Sky Sport F1: “Siamo tutti molto delusi, queste gare non ci piacciono. Oggi non avevamo passo gara. Ieri Leclerc ha fatto un bel giro in qualifica, ma dopo un po’ di giri perdiamo il passo e il risultato ne è una conseguenza. Al momento non ci sono spiegazioni, abbiamo un degrado evidente delle gomme. Sta nella difficoltà del progetto, non è scontato uscirne: non si tratta di fare sviluppi di appendici o altro, la situazione di base è più profonda e dobbiamo uscirne entro fine stagione facendo dei progressi”.

"Abbiamo un problema di base, serve tempo"

L’uomo della Scuderia di Maranello ha risposto alla domanda sui possibili aggiornamenti: “Qualche piccola novità la vedremo anche nella prossima gara, ma non faranno la differenza. Quando una vettura ha un problema di fondo come il nostro serve del tempo per fare un passo indietro per riposizionarci e fare dei passi in avanti. Noi stiamo lavorando duramente a casa per correggere il progetto di base, anche in ottica della prossima stagione. Non dobbiamo contare sugli aggiornamenti per migliorare. Il nostro problema è di base e serve più tempo“.

Per concludere: “Oggi i piloti hanno fatto del loro meglio, ma si sono ritrovati nelle difficoltà di cui abbiamo detto. Anche loro fanno parte della squadra e dobbiamo uscirne tutti quanti insieme“.

Sebastian Vettel

Credit Foto Getty Images

Vettel: "Abbiamo dato tutto"

"È stato un pomeriggio molto intenso. È come se avessimo fatto tre gare sprint, ma se hai tre possibilità, speri di ottenere qualcosa di più di un punto. Non credo che sia un grande risultato per noi, visto che non ci sono molte auto dietro di me sul traguardo. È stato un weekend molto difficile, comunque abbiamo lottato duramente, per cercare di ottenere il massimo. Abbiamo dato tutto".

"Ovviamente non siamo soddisfatti del nostro risultato. La vettura era difficile da guidare e ci mancava il passo. Se mi è piaciuto guidare al Mugello? Sì, è una pista molto bella. Peccato che il bilanciamento della nostra monoposto non fosse un granché e non ci abbia permesso di gustarci il tracciato appieno. Altri sicuramente si sono divertiti di più di noi".

Crozza, il nuovo personaggio è Binotto: "Crisi Ferrari? Colpa dell'antifurto"

GP Tuscany
Hamilton: "90 vittorie sono una cifra incredibile, oggi 3 gare diverse"
13/09/2020 A 16:43
GP Tuscany
Hamilton vince al Mugello e fa 90. Male la Ferrari: 8° Leclerc, 10° Vettel
13/09/2020 A 15:54