La tanto attesa Arima Kinen 2019 ha il suo vincitore: si tratta di Lys Gracieux che è riuscita anche a entrare nella storia dell’ippica giapponese diventando la prima cavalla del paese a vincere sia la Takaranzuka Kinen, conquistata la scorsa primavera, che l’Arima Kinen. Solo altri tredici cavalli prima di lei sono riusciti nell’impresa.
La cinque anni è partita dalla sesta posizione per tenersi poi sulle retrovie, mentre la favorita Almond Eye si è tenuta sull’esterno della pista. Damian Lane, che era sulla sella della vincitrice, ha poi deciso di portarsi all’esterno, chiedendo alla cavalla di accelerare negli ultimi 200 metri. Lys Gracieux non si è fatta pregare e ha regalato un finale entusiasmante agli spettatori del Nakayama Racecourse, andando poi a tagliare il traguardo con cinque lunghezze di vantaggio.
“Chiaramente sono arrivato a fare questa gara con la consapevolezza che Almond Eye sarebbe stata molto difficile da battere,” ha detto Lane, “tuttavia avevo anche grande fiducia in questa cavalla. Il modo in cui ha vinto la Takaranzuka Kinen ha dimostrato che è migliorata, sapevo che avrebbe fatto una grande gara.”
Ippica
Muore in incidente Andrea Mari, fantino 6 volte vincitore Palio di Siena
18/05/2021 A 06:42
Christophe Lemaire, sulla sella di Almond Eye, ha detto che la cavalla stava fisicamente bene, ma che non è riuscita a restare concentrata, distratta dalla folla. Perdendo il ritmo, non è poi riuscita a contrastare l’energia di Lys Gracieux e ha chiuso in nona posizione.
L’Arima Kinen è una gara di gruppo 1 che si corre sui 2500 metri e vanta un montepremi che si avvicina ai 5 milioni di euro (648 milioni di yen). Si corre all’ippodromo di Nakayama e in origine era denominata Nakayama grand Prix, per poi essere ribattezzata in memoria di Yoriyasu Arima, ex presidente del JRA.
Ippica
Gran Alegria domina nella Hanshin Cup 2019
22/12/2019 A 15:19
Ippica
Win Bright vince la Longines Hong Kong Cup 2019
08/12/2019 A 17:43