E' sempre la casa di Marquez. Il Cabroncito vince il Gran Premio delle Americhe, quindicesimo atto del mondiale 2021 della MotoGP, sul circuito di Austin. Lo spagnolo trionfa qui per la settima volta in otto partecipazioni, ribadendo il suo strapotere su questo tracciato.
Nonostante le condizioni fisiche tutt'altro che al 100%, l'alieno di Cervera domina tra le veloci curve texane, vincendo la seconda corsa stagionale. Marc parte a fionda e già alla prima curva è davanti. Nei primi giri amministra, poi cambia marcia e se ne va. A tratti si è rivisto il vero Marquez.
Gran Premio delle Americhe
Incidente pazzesco in Moto3: Acosta, Alcoba e Migno miracolati!
03/10/2021 A 17:22
Sono sette su otto. Solo nel 2019 Marquez non vinse qui, ma cadde mentre stava comunque dominando. Stavolta invece non sbaglia e festeggia davanti a Quartararo e Pecco. Sempre solita e solida gara del francese, che guarda da lontano il Cabroncito ma conquista una stratosferica seconda posizione e tantissimi punti in ottica mondiale. El Diablo vince il duello con Bagnaia, oggi terzo, e a tre gare dalla fine ha ben 52 punti di vantaggio nel mondiale quando ce ne sono solo 75 in palio. A Misano avrà il primo match point.
Bene ma non benissimo Pecco. L'italiano, partito in testa, fatica sin dai primi metri, combattendo tra le posizioni fuori dal podio. Alla fine chiude terzo, sfruttando i problemi finali del buon Jorge Martin terzo per quasi tutta la gara, ma nel finale crolla con problemi alla gomma posteriore e viene penalizzato con un long lap penalty. Dopo due vittorie consecutive, GoFree perde punti su Quartararo e deve quasi alzare bandiera bianca per il mondiale.
Quarto quindi Rins che si prende la posizione di Martin all'ultimo giro. Sesto un grande, super, immenso Enea Bastianini, che conferma il grande podio di Misano. Settimo Mir, solo ottavo Miller, che nelle libere aveva dimostrato di avere un passo da vincitore, ma dalle qualifiche non riesce più ad essere efficace. Bisogna dire che all'ultima tornata arriva il contatto tra Mir e Miller, con il campione del mondo che sperona l'australiano. Ci saranno delle polemiche. Chiudono la top ten Binder e Pol.
Gli altri italiani più indietro. Dovizioso recupera e chiude 13mo, davanti a Marini e Rossi. Petrucci è penultimo davanti a Morbidelli in crisi fisica.
Mancano tre gare alla fine dell'anno e il mondiale prende sempre più la strada della Francia. Quartararo non sbaglia mai ed sempre davanti, anche se non vince. Bello anche rivedere il buon Marquez, che forse fisicamente non sarà più quello di prima ma nelle sue piste, Sachsenring e Austin, è sempre imbattibile. Ora si torna a Misano.

L'ordine d'arrivo

PILOTADISTACCO
Marc Marquez-
Fabio Quartararo+4.679
Francesco Bagnaia+8.547
Alex Rins+11.098
Jorge Martin+11.753
Enea Bastianini+13.269
Joan Mir+13.406
Jack Miller+14.722
Brad Binder+15.832
Pol Espargaro+20.265

La cronaca in 5 momenti

- Pronti via e Marquez va subito in testa davanti a Quartararo e Bagnaia. L'italiano accusa qualche problemino nelle fasi iniziali ed è subito battuto da Rins e Martin. Miller parte male ma in breve è sesto davanti a Rins, mentre finiscono a terra Zarco e Nakagami.
- Davanti Marquez non scappa. Secondo è Quartararo, terzo un super Martin, poi Rins. Quinto Pecco in difficoltà davanti a Miller e Mir. Jack è il più veloce in pista in questa fase e in breve tempo passa Mir e Bagnaia, salendo in quinta posizione. Martin attacca Quartararo.
- Dopo sette giri Marquez cambia marcia e se ne va, conquistando oltre 2 secondi su tutti. Secondo sempre Quartararo, poi Rins. Quarto Miller in rimonta, poi Rins e Pecco, sempre un po' in difficoltà. Nelle retrovie Bastianini sale in decima piazza, 14mo Dovizioso davanti a Marini e Morbidelli. Bagnaia si risveglia e passa Mir, salendo in quinta piazza.
- Dopo aver scollinato la metà gara Marquez ora ha tre secondi di vantaggio su Quartararo, che ha preso metri su Martin. Quarto Miller, poi Bagnaia che si avvicina al compagno di squadra. Sesto Rins, poi Mir, Binder, Bastianini e Pol. Bagnaia passa Miller e prova ad attaccare Martin. Jack accusa qualche problema e viene attaccato da Rins. Davanti Marquez domina, Rins supera Miller. Settimo Mir, poi Bastianini ottavo, davanti Pol e Oliveira.
- Ultimi cinque giri con Marquez e Quartararo in solitaria. Martin rallenta e perde terreno, con Bagnaia che arriva e lo passa. Lo spagnolo si prende anche un long lap penalty e perde la quarta piazza a favore di Rins. Vince quindi il Cabroncito davanti a El Diablo e a Pecco. Quarto Rins, poi Martin, BASTIANINI SESTO! Mir settimo davanti a Miller. Nono Binder, poi Pol. 11mo Oliveira, poi Alex, Dovizioso, Marini, Rossi 15mo, Lecuona, Nakagami, Petrucci e Morbidelli ultimo.

La statistica chiave

Sono 98 i podi in carriera per Marc Marquez nella classe regina. Per la quarta volta Marquez chiude in testa tutti i giri del Gran Premio di Austin.

La dichiarazione

Pecco BAGNAIA: "Ho dato tutto. E' stato più difficile della Malesia per il caldo, anche perché il circuito è veramente fisico. Sono molto stanco. La moto andava bene, ma ho avuto tanti problemi soprattutto nel primo settore. Avevo meno grip nel posteriore rispetto a ieri. Quando ho visto che anche altri avevano problemi ho spinto e ho conquistato il podio".

Il tweet da non perdere

Il migliore

Marc MARQUEZ: Pista sinistrorsa, veloce, con curve in sequenza, molto spettacolare. Insomma, tutte le caratteristiche che piacciono al fenomeno di Cervera. Nonostante la forma precaria, domina come ai vecchi tempi.

Il peggiore

Takaaki NAKAGAMI: Un po' a sorpresa aveva stupito tutti con delle ottime prestazioni nelle libere e in qualifica. Ma ogni volta che parte nelle posizioni di testa rovina sempre tutto, cadendo nei primi giri quando era in quinta posizione. Peccato.

Valentino Rossi, le 10 vittorie più belle della carriera

Gran Premio delle Americhe
Rossi: "Giusto punire Oncu, due gare di stop è il minimo"
04/10/2021 A 08:22
Gran Premio delle Americhe
Bagnaia: "Sul podio ho pensato a Dean Berta Viñales. Ho dato tutto"
03/10/2021 A 21:42