Marc Marquez vince il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, sedicesimo e terzultimo appuntamento del Mondiale di MotoGP 2021, per gentile concessione di Francesco Pecco Bagnaia,caduto quando era al comando a soli 5 giri dalla conclusione. Sul tracciato di Misano, intitolato a Marco Simoncelli, il pilota spagnolo ha tenuto sulle spine il suo rivale ducatista fin dal primo metro, ma la scivolata è arrivata proprio nel momento in cui il Cabroncito sembrava aver mollato la presa.
La doppia caduta delle due moto di Borgo Panigale (prima era successo a Jack Miller, tra le altre cose nella stessa curva di Pecco) ha spianato la strada all’otto volte campione del mondo che, in questo modo, centra la terza vittoria della sua stagione, la seconda consecutiva dopo il solito trionfo di Austin. I numeri iniziano a farsi interessanti per il nativo di Cervera che si sta sempre più rilanciando in vista del prossimo Campionato. Ai microfoni di Sky il Cabroncito sorride:
Penso che si tratti della mia gara più importante di quest’anno. Vincere su un circuito destrorso ha un grande significato per me, dato che erano presenti tante curve difficili. Lo erano ancora di più a inizio stagione, per cui significa che sto compiendo progressi importanti. Questo risultato mi dà enorme fiducia in vista delle due gare conclusive e, soprattutto, in ottica 2022. Tutto andrà meglio, questa è la cosa fondamentale.
Grand Prix Emilia Romagna
Quartararo campione del mondo, Bagnaia cade e si arrende
24/10/2021 A 11:56
Il portacolori della Honda passa poi al racconto della sua domenica di Misano: “La gara è stata durissima. Francesco Bagnaia aveva un passo irreale, sempre sul piede dell’1:32 basso. Non so davvero come ho fatto a tenere il suo ritmo. Quando è caduto ho visto che stava andando fortissimo per staccarmi, ad ogni modo oggi il più veloce era lui”.
Il sei volte campione del mondo della classe regina, quindi, passa a incoronare Fabio Quartararo, che ha vinto il titolo iridato, il primo della sua giovanissima carriera. “Oggi non è la mia giornata, è la sua giornata. Voglio fargli le mie congratulazioni per quanto ha fatto in questa stagione. Ha svolto un lavoro straordinario e, che dire, nella prossima stagione proverò a mettergli un po’ i bastoni tra le ruote ed a rendergli la vita un po’ più difficile”.
Al settimo cielo ovviamente il nuovo campione del mondo, Fabio Quartararo, cui basta il quarto posto.
Io non ci credo, non riesco neanche a parlare, magari tra un po’ riuscirò a dire qualcosa. E’ un sogno, è bellissimo essere qui con la mia famiglia, più tardi festeggeremo insieme.
Sale sul podio Enea Bastianini, terzo proprio davanti al francese: "Dopo le qualifiche di ieri non mi sembra vero tutto questo. Ho spinto molto e nell’ultima parte della gara avevo un ritmo incredibile come accaduto a settembre. La caduta di Pecco mi ha permesso di salire al quarto posto, ho raggiunto Fabio ed ho deciso di passarlo, Sono contentissimo, è fantastico essere qui. Questo è un podio stranissimo".
Davanti a Bastianini c'è un felice a metà Pol Espargaro: "Un risultato importante per il nostro team, visto anche il successo di Marc Marquez, anche se ho un po’ di rammarico per questa gara perché ad un certo punto avevo il passo dei primi. Purtroppo nelle prime fasi ho perso un po’ di tempo e non sono stato in grado di seguire chi mi precedeva. Comunque è un riscontro che ci dà morale pensando al futuro".

Bastianini: “Non avrei mai pensato di correre contro Rossi”

Grand Prix Emilia Romagna
Moto2: vince Lowes, Gardner allunga nel mondiale
24/10/2021 A 11:24
Grand Prix Emilia Romagna
Moto3: Foggia rimonta e stravince! Acosta 3° limita i danni
24/10/2021 A 10:03