Signore e signori, Benedetta Pilato non finisce di stupire. La 14enne nativa di Taranto (no, non è un refuso), infatti, ha iniziato il suo Mondiale di nuoto di Gwangju 2019 con il record italiano (29″98) nei 100 metri rana, miglior tempo assoluto, precedendo anche la campionessa olimpica Lilly King con il tempo di 30″18 e Martina Carraro in 30″38.

Mondiali
Nonna Rosa, la scuola e la passione per Jovanotti e CR7: Benedetta Pilato, campionessa di semplicità
01/08/2019 A 10:22

Un risultato sensazionale per l’atleta classe 2005, come sottolinea in prima persona ai taccuini del sito Federnuoto.it:

Un debutto iridato fantastico! Sono contentissima. Ad essere sincera nella mia batteria ho sbagliato un po’ di cose, l’arrivo soprattutto, ma nel pomeriggio posso migliorare e vediamo cosa viene fuori.

La pressione, a quanto pare, non ha minimamente influito sulla performance di Pilato. “L’attesa per l’esordio è stata lunga – ammette – So che mi stanno guardando da casa, familiari, amici, l’allenatore Vito D’Onghia. Il tifo si sente in maniera particolare ed avere l’appoggio delle persone che ti vogliono bene è davvero importante”.

alessandro.passanti@oasport.it

Mondiali
Da 0 a 10, il Pagellone dei Mondiali: Settebello fantastico, brillano le nostre stelle, flop Ledecky
29/07/2019 A 16:26
Mondiali
Quale medaglia dei Mondiali di nuoto vi ha emozionato di più?
29/07/2019 A 12:54