Perugia ha sconfitto Civitanova per 3-2 (21-25; 25-21; 27-25; 23-25; 15-12) nella gara-2 della Finale Scudetto e ha pareggiato la serie che assegna il tricolore (1-1). Dopo aver perso in casa quattro giorni fa, i Block Devils hanno immediatamente rialzato la testa e hanno espugnato l’Eurosuole Forum, tenendo apertissima la lotta per la conquista del titolo. La Lube poteva sfruttare il fattore campo per involarsi sul 2-0 e avvicinarsi all’obiettivo, invece gli umbri hanno alzato il ritmo dopo l’esonero di coach Vital Heynen e hanno vinto una vera e propria battaglia durata 156 minuti. La compagine del patron Gino Sirci ha rimesso a posto le cose e tra tre giorni avrà la possibilità di giocare al PalaBarton in una gara-3 fondamentale: chi la vincerà si porterà a un solo successo dallo scudetto.

Leon scatenato: 38 punti

La contesa è stata disputata ad altissima intensità, anche se in alcuni frangenti è stata caratterizzata da nervosismo e tensione. I cucinieri sono partiti a razzo, risultando più incisivi in attacco e precisi in ricezione. Nel secondo set, però, sono calate le percentuali offensive e Perugia ne ha approfittato, spingendo sull’acceleratore trascinata da un granitico Wilfredo Leon. Gli umbri hanno giganteggiato nel terzo parziale, salvo poi sbagliare tanto nel finale e rischiare un incredibile sorpasso. Civitanova è riuscita a trascinare la partita al tie-break, dove ha anche recuperato tre punti e si è portata sul 10-10. Qui, però, qualche errore di troppo e le magie di Leon, Plotnytskyi e Atanasijevic hanno regalato il successo agli ospiti.
Pallavolo
Egonu senza limiti: 47 punti in una partita, è record
17/04/2021 A 22:22
Wilfredo Leon si è scatenato mettendo a segno 38 punti (4 aces, 3 muri). Il regista Dragan Travica ha mandato in doppia cifra anche l’opposto Aleksandar Atanasijevic (14 punti, il serbo è tornato titolare dopo una lunga assenza) e i centrali Sebastian Solé (12, 3 muri) e Roberto Russo (12, 3 stampatone), 8 sigilli per il martello Oleg Plotnytskyi. A Civitanova non sono bastati i 20 punti a testa del centrale Robertlandy Simon (6 muri) e dell’opposto Kamil Rychlicki (4 muri, 2 aces), il grande ex Luciano De Cecco ha mandato in doppia cifra anche gli schiacciatori Osmany Juantorena (14, 3 aces) e Yoandy Leal (10).
SuperLega
Clamoroso a Perugia! Esonerato allenatore dopo gara-1 della finale
15/04/2021 A 19:38
Pallavolo
Piccinini si ritira: "Rifarei tutto, anche Playboy"
15/04/2021 A 08:51