Cambiano i Paesi, svariano i pendii, ma il risultato finale rimane sempre lo stesso. Sofia Goggia, in discesa, non si batte. Dopo Val d'Isere e Sankt Anton, la bergamasca si prende anche la prima di tre gare veloci in quel di Crans Montana, in barba a una prova accorciata e un manto sporcato dalla nevicata notturna. Con il pettorale numero 9, l'azzurra mette di nuovo in mostra quella magnifica follia controllata, tracciando le sue linee impossibili ma senza mai perdere il controllo. Non domina, stavolta, ma brucia una Ester Ledecka che poco prima aveva messo lì un buon tesoretto per il successo finale. Ma neanche stavolta è bastato. Terza una periodica Breezy Johnson, sempre in quella posizione nelle quattro discese stagionali. Mica male.

Sofia Goggia fa tris! Che vittoria a Crans Montana

La top 10 della discesa

Crans-Montana
Brignone: "Un podio che dà fiducia"
24/01/2021 A 14:40
1. Sofia GOGGIA (ITA) - 1:10.10
2. Ester LEDECKA (CZE) - +0.20
3. Breezy JOHNSON (USA) - +0.57
4. Petra VLHOVA (SVK) - +0.89
5. Jasmine FLURY (SUI) - +0.95
5. Kira WEIDLE (GER) - +0.95
7. Priska NUFER (SUI) - +1.05
8. Mirjam PUCHNER (AUT) - +1.07
9. Federica BRIGNONE (ITA) - +1.09
10. Nadia DELAGO (ITA) - +1.15
CHI VINCE LA COPPA DEL MONDO FEMMINILE 2020/21?
LA CLASSIFICA GENERALE FEMMINILE | IL CALENDARIO DELLA COPPA DEL MONDO
Come a Kitzbühel, il vento condiziona la gara, soprattutto per alcune atlete scese con i pettorali tra il 10 e il 20. Non ha problemi Petra Vlhova: la slovacca non perde mai velocità nonostante qualche spigolata e agguanta un quarto posto d'oro in ottica classifica generale, visto che sia Michelle Gisin che Marta Bassino non vanno a punti. Nella bagarre che coinvolge le atlete dalla leader di Coppa in giù, trovano posto nella top 10 anche Federica Brignone (nona) e Nadia Delago (decima). Mentre ne restano fuori per una manciata di centesimi Elena Curtoni, dodicesima, e Laura Pirovano, quindicesima. Francesca Marsaglia salta una porta mentre stava disputando una buona prova, Roberta Melesi non riesce ad entrare nelle 30. Tutto sommato è una buona prova per la squadra azzurra, che dimostra di avere una faretra davvero ricca per attaccare il podio in questa specialità. Insomma, non sarà facile scegliere il quartetto per Cortina.

Sofia Goggia vince a Crans Montana (2021)

Credit Foto Getty Images

Ovviamente, ai Mondiali, la punta di diamante sarà Sofia Goggia, che si gode il momento con un'altra prova da only the brave. Giornata da cifra tonda per lei, che raggiunge le dieci vittorie in Coppa del Mondo, come solo Compagnoni, Kostner e Brignone nello sci azzurro al femmiile. E come la seconda di questo terzetto, conquista tre discese libere nella stessa stagione, anche se nessuna italiana ce l'aveva fatta consecutivamente. Con quattro discese ancora da disputare (Crans Montana 2, Garmisch, Val di Fassa e Lenzerheide), l'azzurra prende il largo su Corinne Suter (oggi solo 14esima), nella graduatoria di disciplina.

Rivivi la discesa di Crans Montana (Contenuto premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Sci alpino

Crans Montana | Discesa libera donne

00:00:00

Replica
Crans-Montana
Gut stellare in Super G, Brignone è terza
24/01/2021 A 12:13
Crans-Montana
Brignone coraggiosa terza in SuperG, riguardala
24/01/2021 A 11:50