Niente da fare, il Mondiale di sci alpino a Cortina non riesce proprio a partire. Dopo la cancellazione della combinata femminile prevista per lunedì e il posticipo del Super G maschile, anche il Super G femminile deve alzare bandiera bianca. Fatale la fitta nebbia calata sulla parte alta dell'Olimpia delle Tofane, che ha reso impossibile gareggiare in questo teorico Day 2 della rassegna iridata. La partenza, prevista per le 13, è stata in un primo momento abbassata all'altezza del salto Duca d'Aosta, cinque porte e un centinaio di metri di dislivello più in basso rispetto allo start originario. Sono seguiti numerosi posticipi, prima alle 14, poi alle 14.10 e infine alle 14.30, ma senza successo. Impossibile gareggiare, con una visibilità sempre più in peggiorando.

La nebbia a Cortina d'Ampezzo

Credit Foto Getty Images

Mondiali
Shiffrin: "Cortina, grazie a te sono tornata a sorridere"
16 ORE FA

Resta da capire come verrà riorganizzato un calendario già fitto e che ora non ha più slot disponibili, con già tre gare da ricollocare. Si dovrebbe ripartire mercoledì con la combinata maschile, ma le condizioni meteo non sono incoraggianti, con l'attesa di nuove nevicate. Intanto la gestione della gara odierna ha scatenato diverse polemiche. Tra gli altri Livio Magoni, allenatore di Petra Vlhova, che ha commentato così: "Hanno atteso un'ora per abbassare la partenza, è stato quello l'errore principale visto che poi è calata ulteriormente la nebbia e si è fatto tutto buio”. A far discutere è stata anche la decisione di fissare il via alle ore 13, quando in mattinata le previsioni erano migliori.

Paris trionfa in Super G ad Are! Il penultimo oro azzurro

Mondiali
Vinatzer: "Il sale non è la mia neve, sono contento lo stesso"
21/02/2021 A 13:42
Mondiali
Vinatzer troppo trattenuto: è quarto in slalom
21/02/2021 A 13:11