Sarà che ha giocato con extramotivazioni oppure, semplicemente, che parliamo di un giocatore speciale e destinato a calcare questi palcoscenici per tanto tempo, nelle stagioni a venire ma l’esordio di Jannik Sinner alle ATP Finals è stato di quelli indimenticabili. Il 20enne altoatesino, entrato in gioco a causa del forfait comunicato nel tardo pomeriggio di martedì di Matteo Berrettini per infortunio, ha letteralmente spazzato via il polacco Hubert Hurkacz con il punteggio di 6-2, 6-2.
Un successo che permette a Sinner di tornare in top 10 nel ranking ATP e di mantenere vive le chance di passare alle semifinali da secondo del gruppo rosso, , ma per farlo giovedì dovrà battere il russo Daniil Medvedev (già qualificato) e sperare che proprio Hurkacz batta il tedesco Alexander Zverev. Staremo a vedere nel frattempo resta una serata memorabile e una vittoria da dedicare a ‘un amico’ e un ‘mostro sacro del tennis italiano’ come Berrettini.
ATP Finals
Sinner: “Questo torneo lo gioco per Matteo"
16/11/2021 A 22:40

Berrettini sotto shock: "La serata più brutta della mia carriera"

ATP Finals
Sinner, esordio da sogno: 6-2 6-2 a Hurkacz, è in corsa per la semi
16/11/2021 A 19:19
ATP Finals
Medvedev vince, ma Sinner reagisce: il russo chiude imbattuto
18/11/2021 A 19:15