Oggi, giovedì 20 maggio, il torneo degli Open Parc Auvergne-Rhone-Alpes Lyon 2021 di tennis, di categoria ATP 250, che si gioca sulla terra battuta outdoor di Lione, in Francia, vede giocarsi gli ultimi cinque incontri del secondo turno del tabellone principale di singolare maschile. Nell’ultimo dei match odierni l'azzurro Jannik Sinner, numero 6 del seeding, perde contro il lucky loser transalpino Arthur Rinderknech, vincente in rimonta per 6-7 (7) 6-2 7-5 dopo una battaglia lunga due ore e 34 minuti. Venerdì ai quarti per il francese la sfida con il britannico Cameron Norrie.
Nel primo set il primo a scappare in avanti è il transalpino, capace di operare il break a quindici nel quarto game. Sinner resta in scia e nel settimo gioco trova il controbreak alla terza occasione. L’azzurro annulla due set point sul 4-5, resta nel set e trascina la contesa al tie break. Dopo dodici punti consecutivi vinti dal giocatore al servizio, Sinner trova il minibreak che vale il 7-6 ma non chiude, resta avanti 8-7 e con un nuovo minibreak chiude 9-7 dopo un’ora di battaglia.
ATP, Lione
Sinner risorge: tutto il meglio del match con Karatsev in 4'
19/05/2021 A 17:19
Nella seconda partita i game sono tutti molto lottati, ma Sinner - che comincia a palesare problemi agli occhi, probabilmente a causa di un'allergia al polline che già lo aveva infastidito a Madrid - per due volte è costretto ai vantaggi, nel terzo e nel quinto game, e in entrambe le occasioni il transalpino trova il break. Avanti 5-1 il francese deve soltanto amministrare e chiude comodamente sul 6-2 in 34 minuti.
La frazione decisiva vede ancora una volta il francese avvantaggiarsi nel corso del terzo game, ma questa volta Sinner reagisce e nel sesto game trova l’aggancio sul 3-3. Nel settimo gioco l’azzurro perde nuovamente il servizio e nel game seguente sciupa l’opportunità per il 4-4, permettendo al francese di salire 5-3. Sinner, però resta in partita e nel decimo game centra il controbreak che vale il 5-5. Rinderknech però vince otto degli ultimi nove punti giocati e chiude sul 7-5 dopo un’ora di gioco.
Le statistiche rispecchiano la supremazia finale del francese: il conto dei punti vinti recita 111-99 per il francese, che converte 6 delle 13 palle break costruite, mentre ne concede all’azzurro appena 9, perdendo il servizio in 3 circostanze. Il transalpino serve 10 ace, spesso decisivi nei momenti di difficoltà.

Il ritratto di Rinderknech

Arthur Rinderknech. Francese, classe 1995, quella di Rinderknech era stata una buonissima settimana. Il transalpino infatti si era fermato al turno decisivo di qualificazione con una sconfitta in 3 set contro il portoghese Sousa, ma ripescato in tabellone come lucky loser per via del forfait di Albert Ramos, si era imposto al primo turno contro Ymer. Con Sinner, Arthur Rinderknech ha fatto vedere ottime doti soprattutto al servizio. In carriera non aveva mai sconfitto un giocatore dentro la Top50, con il miglior risultato ottenuto in un successo su Davidovich-Fokina al torneo di Marsiglia (all’epoca lo spagnolo n°52 del mondo).

Sinner: "Elogi Djokovic? Lo ringrazio ma devo imparare tanto"

ATP, Lione
Sinner: "Contento per la rimonta, i tifosi ci sono mancati"
19/05/2021 A 16:50
ATP, Lione
Roccia-Sinner: batte Karatsev in rimonta e vola al secondo turno
19/05/2021 A 15:46