Prima finale in un Masters 1000 per Jannik Sinner, al terzo tentativo: solo in due erano stati più veloci di lui nella storia dei Super 9-Masters Series-Masters 1000 (a seconda delle definizioni negli anni dal 1990 in poi), l’israeliano Harel Levy e il polacco Jerzy Janowicz. L’altoatesino, però, con i suoi 19 anni sta imponendosi ancora di più all’attenzione, specialmente nel modo in cui ha battuto lo spagnolo Roberto Bautista Agut. Queste le sue parole appena uscito dal campo: “Per me è incredibile essere in finale di un 1000, sono contentissimo. Ho affrontato un giocatore solidissimo, è stata una dura battaglia anche due settimane fa. Vincere oggi vuol dire tanto per me“.
Su com’è girata la partita: “All’inizio eravamo tutti e due un po’ tesi. Oggi non era facile giocar bene, c’era vento. Ho cercato di servire meglio, di muoverlo un po’ di più, mischiare un po’ le carte e questa è stata la chiave oggi“.
Parlando dei momenti decisivi, quelli in cui ha fatto suo il match: “Nel game precedente ho servito con un po’ più di ritmo. Ho pensato di dare il tutto per tutto, anche se quel game l’avessi perso saremmo stati 5-5“.
ATP, Miami
Jannik Sinner, una testa da campione: l'azzurro è in finale
02/04/2021 ALLE 16:49
È fantastico aver fatto qualcosa raggiunto da Djokovic, Nadal e Agassi ma la strada per raggiungerli è lunga. La finale non significa niente, non significa che vincerò più tornei. Io lo so, la mia squadra lo sa. Devo continuare a lavorare

Bautista

"Questo ragazzo ha qualcosa di speciale, soprattutto nei momenti chiave. Sia a Dubai che oggi sono entrato in campo pensando che avrei potuto vincere, e invece no. La sua forza mentale è incredibile. Ha un futuro luminoso".

Piatti

"Jannik pensa al tennis 24 ore su 24. Ha una personalità unica. La sua mentalità è simile a Djokovic. Ecco semplificano tutto, non complicano. Novak migliora sempre e Jannik deve fare lo stesso".

Sinner: “Contento per la semifinale ma non voglio fermarmi qui”

ATP, Miami
Bublik scherza con Sinner: "Non sei umano. Hai 15 anni e..."
31/03/2021 ALLE 21:48
ATP, Miami
Sinner, altro test da grande: la scalata a Top 30 in due anni
31/03/2021 ALLE 11:54