Serviva una grande prestazione, una prova da campione per saltar fuori, come si dice in gergo, da un primo turno così insidioso. Matteo Berrettini era reduce dalle fatiche della finale di Madrid di neanche 48 ore fa e il sorteggio gli ha messo di fronte uno dei peggiori clienti possibili: il georgiano Basilashvili. Nella sua Roma l'azzurro s'impone in rimonta, soffre ma alla fine piega il numero 30 del mondo, già vittorioso in due tornei in questo 2021 (Doha e Monaco di Baviera). Finisce 4-6 6-2 6-4 in due ore e due minuti di testa e lucidità. Per l'azzurro, al secondo turno, ci sarà l'australiano Millman: "Ho cercato di immaginarmi questo campo pieno e di prendere energie così perché lo conosco bene ed è un peccato vederlo senza pubblico".
L'inizio è in salita per il romano, poco reattivo con i piedi e Basilashvili prevale nel braccio di ferro da fondocampo. Ha poca spinta con le gambe Berrettini che viene breakkato due volte nel primo set: a nulla serve il contro-break del 3-3 perché, tradito dal servizio e dalla scarsa brillantezza, il numero 9 del mondo cede il primo parziale.
ATP, Madrid
Berrettini, il sogno sfuma: tutto il meglio della finale
10/05/2021 A 07:28
Berrettini non si perde d'animo e pian piano entra in partita grazie a una maggiore varietà di colpi e a un rendimento al servizio più in linea con i suoi standard. Lo strappo arriva con il 3-1, seguito da un game durissimo, vinto dal romano dopo aver annullato una palla del contro-break. Basilashvili inizia a sbagliare qualcosa in più e cede per 6-2 il secondo set.
Nel terzo, Berrettini tiene sempre la testa avanti e il game della svolta è il settimo: la prima di servizio prima lo abbandona, poi gli presta soccorso ai vantaggi e l'ace numero 12 è una mazzata per Basilashvili. Nell'ultimo gioco, l'azzurro piega letteralmente la racchetta del georgiano e va a prendersi il secondo turno contro l'australiano John Millman. In tante occasioni il tennista reduce da un torneo così importante e con così poco tempo per recuperare ci aveva lasciato le penne: non è semplice passare da 700 metri al livello del mare e resettare tutto. Serviva una prova di forza e così è stato per il numero 1 d'Italia.

Kyrgios, Thiem, Albot, Troicki e Berrettini: la top5 dei tweener

ATP, Madrid
Berrettini: "Tornerò per vincere"; Zverev: "Toccherà a te"
10/05/2021 A 06:48
ATP, Madrid
Berrettini lotta, ma non basta: a Madrid trionfa Zverev
09/05/2021 A 16:04