Il Day 8 dell’Australian Open si è aperto con gli ottavi di finale femminili della parte alta del tabellone, quella con più potenziale spazio rispetto alle mille campionesse concentrate nella parte bassa. Un quadro dove sta venendo fuori in maniera prepotente l’americana Jessica Pegula. Mai in carriera in una seconda settimana di uno slam, Pegula firma la prima sorpresona di giornata superando in 3 set la testa di serie n°5 Elina Svitolina. Gran prestazione dell’americana, che si è imposta in 2 ore col punteggio di 6-4 3-6 6-3. Pegula centra così il passaggio ai quarti per la prima volta in carriera in un major, ma soprattutto sarà certa dalla prossima settimana di sfondare il muro delle prime 50 tenniste al mondo per la prima volta in carriera. Ai quarti attenderà una tra Jennifer Brady o Donna Vekic. Occhio però alla Pegula perché il suo cammino fin qui è stato eccellente: fuori la due volte campionessa ed ex n°1 Azarenka al primo turno, fuori una ex campionessa slam e idolo di casa Sam Stosur, piallata letteralmente la Mladenovic e fuori la Top5 Svitolina. Insomma: Jessica Pegula sta giocando un gran tennis.

Highlights | Jessica Pegula - Elina Svitolina

Australian Open
Brady batte Muchova e vola alla sua prima finale slam contro Osaka
18/02/2021 A 06:49

E a sfidare l’amica e connazionale Pegula ci sarà Jennifer Brady, che prosegue l’eccellente cammino senza intoppi di questo torneo. Una Brady che ormai dal post lock-down sta giocando un ottimo tennis, come dimostrato anche nel 6-1 7-5 rifilato a Donna Vekic. La testa di serie n°22 del tabellone femminile non ha fin qui lasciato un solo set: 6-1 6-3 al primo turno, 6-1 6-2 al secondo turno, 6-1 6-3 al terzo turno e appunto il 6-1 7-5 di oggi alla Vekic. Sarà dunque derby americano ai quarti, con la certezza quindi di avere una statunitense in semifinale.

Highlights | Donna Vekic - Jennifer Brady

Nella sessione serale invece altra sorpresa dalla Margaret Court dove a saltare dopo la Svitolina c’è anche la testa di serie n°18 Elise Mertens. La belga arrivava da un grande momento di forma, da una super partita con la Bencic al 3° turno, da 30 vittorie post-lockdown (nessuna più di lei nel circuito femminile) e dal torneo vinto su questi campi settimana scorsa in finale contro la Kanepi. Contro Karolina Muchova però Mertens si è dovuta arrendere; e questo nonostante la grande partenza. La belga era infatti sopra 4-0, poi ha servito per il set sul 5-2 e sul 5-4. In entrambi i casi non è riuscita però a chiudere, con la Muchova che ha preso fiducia e ha iniziato a far valere il maggior peso di palla. Ne è venuta fuori la rimonta. La ceca è infatti passata per 7-6 7-5, accendendo così per la prima volta in carriera ai quarti dell’Australian Open e anche in questo caso, come Brady, senza perdere un set.

Highlights | Elise Mertens - Karolina Muchova

Sarà lei dunque l’avversaria di una Ashleigh Barty che dopo i risultati della notte diventa in qualche modo ancor più favorita per questo lato di tabellone. L’australiana ha dominato il match prima di una piccola distrazione finale. Contro Shelby Rogers infatti la Barty è rapidamente salita 6-3 5-1, prima che una piccola distrazione una volta visto il traguardo la obbligasse a chiudere con il 6-3 6-4 finale. Con Muchova e poi in teoria una tra Pegula o Brady, non può non essere la n°1 del mondo la grande favorita per l’accesso alla finale.

Highlights | Ashleigh Barty - Shelby Rogers

Australian Open
Serena abdica ancora una volta, Osaka la spazza via: è finale
18/02/2021 A 04:38
Australian Open
Fuori la n°1 del mondo Barty! La favola Muchova continua: è semi
17/02/2021 A 03:10