Campionessa in carica dello US Open e dell'Australian Open, dopo aver vinto la sua 15a partita consecutiva nei major, aver disertato la conferenza stampa al primo turno, esser stata multata dal Roland Garros e avvisata dal Grand Slam del rischio squalifica, Naomi Osaka dà forfait a Parigi per "lunghi periodi di depressione dagli US Open 2018".
Fra le principali notizie che hanno animato la vigilia del Roland Garros c'era stata la ferma rinuncia di Naomi Osaka alle interviste obbligatorie dei media. Sono seguite mediazioni fra gli organizzatori del torneo e lo staff della seconda testa di serie, ma vane, con la Osaka già vittoriosa al primo turno contro la romena Tig - 15° successo consecutivo negli Slam dopo aver vinto US Open e Australian Open - e non pervenuta in conferenza stampa.
Roland Garros
Naomi Osaka, multa e avviso: "Rischia la squalifica"
30/05/2021 A 16:40
Così il Roland Garros referee ha inflitto a Naomi Osaka una multa di 15.000 dollari, conforme all'articolo III H. del Codice di condotta, a cui ha fatto seguito una nota stampa congiunta del Grand Slam (Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open) con il rischio di squalifica corso dalla tennista giapponese in caso di sua assenza reiterata daavanti ai microfoni dei giornalisti.
Nella sua nota diffusa tramite social network, Naomi Osaka parla di "lunghi periodi di depressione dallo US Open 2018". Per il suo forfait un'altra tennista romena, Ana Bogdan, che ha sconfitto al primo turno Elisabetta Cocciaretto, accede diretta al terzo turno del Roland Garros.

Naomi Osaka al Roland Garros 2021

Credit Foto Getty Images

La sua nota tradotta:
Ciao a tutti, non è questa la situazione che avevo immaginato o che intendevo creare quando ho scritto qualche giorno fa. Adesso credo che la cosa migliore per il torneo, per gli altri giocatori e per la mia salute sia che io mi ritiri dal torneo, così che tutti possano tornare a concentrarsi sul tennis che si sta giocando a Parigi. Non ho mai voluto essere una distrazione. Ammetto che il mio tempismo non è stato ideale e che il mio messaggio poteva essere più chiaro. Soprattutto, non avrei mai voluto banalizzare il tema della salute mentale o usare questa espressione alla leggera. La verità è che ho sofferto di lunghi episodi depressivi dallo US Open 2018 e non è stato facile conviverci.
Tutti quelli che mi conoscono sanno che sono introversa, e tutti quelli che mi hanno visto nei tornei si sono accorti che spesso indosso delle cuffie perché questo mi aiuta ad attenuare l’ansia sociale. La stampa tennistica è sempre stata gentile con me (e voglio scusarmi specialmente con quei bravi giornalisti che potrei aver ferito), ma non mi viene naturale parlare in pubblico e il fatto di dover parlare ai media internazionali mi procura molta ansia. Divento nervosa e per me è stressante cercare sempre di avere questi rapporti e darvi la migliore risposta che posso darvi.
Qui a Parigi mi sono sentita molto vulnerabile e ansiosa quindi ho pensato che fosse meglio preservarmi e saltare le conferenze stampa. L’ho annunciato in via preventiva perché mi sembra che le regole siano abbastanza obsolete e ho voluto sottolinearlo. Ho scritto in privato al torneo per scusarmi e per spiegare che sarei stata più che felice di parlare con loro dopo il torneo, poiché gli Slam sono intensi.
Rimarrò per un po’ di tempo lontana dal campo, ma quando arriverà il momento voglio davvero lavorare con il Tour per discutere dei modi in cui possiamo rendere le cose migliori per i giocatori, per i giornalisti e per i tifosi. Ad ogni modo, spero che voi tutti stiate bene e al sicuro, vi voglio bene e ci vedremo quando ci vedremo.

Eurosport Cube, Wilander: "Osaka? Le conferenze bisogna farle"

Roland Garros
Osaka fa 15 di fila negli Slam, subito fuori Kerber
30/05/2021 A 13:37
Roland Garros
Berrettini-Djokovic: al Roland Garros andò così, il match in 4'
08/09/2021 A 07:58