Applausi a scena aperta per Musetti e Cecchinato in un derby italiano che avremmo voluto non finisse mai. Il 19enne di Carrara prevale sul siciliano in cinque set ma i complimenti vanno a entrambi: 3-6 6-4 6-3 3-6 6-3 il finale con il golden boy che attende Novak Djokovic lunedì. Il tutto nel suo primo tabellone principale di uno Slam, dopo aver giocato e vinto il suo primo quinto set in carriera, per aggiudicarsi il suo primo ottavo di finale nei major contro il numero 1 al mondo. Non svegliatelo.

Cecchinato, stop volley di dritto per sorprendere Musetti

Marco Cecchinato parte meglio, Musetti è contratto e inizialmente inoffensivo con la palla corta. Al contrario, il semifinalista dell'edizione 2018 perde appena quattro punti nei primi quattro turni di battuta e sfrutta la posizione in risposta del carrarino, decisamente troppo arretrata. Il 6-3 arriva in 35 minuti ma l'allievo di Simone Tartarini ha il merito di non far scappare il siciliano nel secondo parziale che lo vede sbloccarsi al decimo gioco: controsmorzata, passante, break a zero. Comincia lo spettacolo sul campo numero 7.
Roland Garros
Musetti doma anche Nishioka! Tre set a zero, è al terzo turno
03/06/2021 A 11:05

Musetti da manuale! Controsmorzata, pallonetto e 2° set

Nel terzo set il livello s'impenna con Musetti che gioca su una nuvola e sfodera una volée dietro la schiena nel secondo game per quello che - agli altri il compito di superarlo - al momento è il colpo del torneo. Cecchinato trova il contro-break immediato ma nell'ottavo gioco Lorenzo, in versione Magnifico, dipinge un passante di dritto in corsa e un pallonetto no look. Il palermitano ride sconsolato: "Che roba", è il suo commento.

Volée dietro la schiena vincente! Musetti, punto del torneo

Passante di Musetti, Cecchinato ride e dice: "Che roba"

Musetti mette così la testa avanti (6-3) ma non è finita perché esce la caparbietà di Cecchinato che resta sempre con la testa nel match: la costanza, complice anche un calo di energie del giovane connazionale, vale il quinto e decisivo set. Il carrarino salva due palle-break di capitale importanza dicendo "io resto qui" nel primo gioco. Una guerra anche di testa e di nervi mette in luce la personalità del ragazzo cresciuto sotto il sole della Toscana che dispensa, con quel rovescio lungolinea baciato dagli dei del tennis, gli ultimi lampi di classe.

Musetti show! Pallonetto no look sulla riga a Cecchinato

Musetti, rovescio lungolinea per l'ultima spallata al match

Cecchinato va sotto 5-1, salva tre match point consecutivi e risale fino al 5-3: coach Sartori avrà ben poco da rimproverargli. Il Roland Garros è il suo Slam, la terra il suo habitat naturale: 9-5 il bilancio a Parigi, agli Australian Open 0-4, agli US Open 0-4 e a Wimbledon 0-3.

Musetti-Cecchinato in 3': Lorenzo vince un derby pirotecnico

Lorenzo Musetti chiude 3-6 6-4 6-3 3-6 6-3 in tre ore e sette minuti. Il suo processo di crescita, la missione di tradurre in risultati la bellezza inconfutabile del suo tennis, è appena iniziato. A lui, sesto azzurro diverso a centrare il suo primo ottavo Slam negli ultimi tre anni e mezzo, il compito di restare con i piedi per terra sotto la supervisione sempre attenta di Simone Tartarini e continuare semplicemente a divertirsi. Novak Djokovic sarà il suo "premio" agli ottavi e in questa nuova epoca d'oro del tennis italiano, dando uno sguardo al tabellone di Sinner e Berrettini, non possiamo chiedere niente di meglio.

Best of Lorenzo Musetti: tutti i colpi magici del 19enne italiano

Roland Garros
Musetti, esordio da sogno! Goffin si arrende in tre set
31/05/2021 A 16:22
ATP, Acapulco
La missione di Musetti: tradurre in risultati la bellezza del tennis
19/03/2021 A 17:17