Ci sarà di nuovo una russa all'ultimo atto del Roland Garros femminile. Anastasia Pavlyuchenkova strappa il pass per la finale a Bois de Boulogne, superando la slovena Tamara Zidansek per 7-5 6-3 in 1 ora e 33 minuti di gioco sul Philippe Chatrier. Un successo da favorita, per esperienza e classifica (32 contro 85 del ranking), ma anche un incontro in cui la tensione per un traguardo storico è stata palpabile per tutto l'arco della sfida. Alla soglia dei 30 anni e dopo aver sfatato il tabu quarti finale a livello Slam dove aveva fallito sei volte, la nativa di Samara si giocherà il trofeo Suzanne Lenglen contro una tra Barbora Krejcikova e Maria Sakkari.

Pavlyuchenkova-Zidansek in 200'': la russa vola in finale

Seppur sia la prima volta in semifinale per entrambe, è chiaro che sia Pavlyuchenkova ad aver tutta la pressione in questo match. Zidansek ha davvero poco da perdere e questo lo si vede nell'arco della sfida sotto due sfaccettature molto diverse. Da un lato a un tennis sciolto, rapido, dall'altro alcuni errori banali (33 i suoi gratuiti), soprattutto nelle fasi più calde della gara. Pavlyuchenkova sente la partita, gioca con eccessiva fretta e perde il servizio già all'alba del match. Ma appena trova centralità nei colpi e arma il suo braccio, domina gli scambi di potenza. La russa rovescia così la partita e serve una prima volta per il set sul 5-3. Ma qui rivede i fantasmi: controbreak. La sua fortuna è che Zidansek sia in vena di regali e mentre si odora già il tiebreak, ecco un doppio fallo sciagurato della slovena e primo set in Russia.
Roland Garros
Tamara Zidansek, la favola continua: è in semifinale, Badosa ko
08/06/2021 A 12:48

"Punto non voluto del torneo!" Zidansek stecca sulla veronica e trova la riga

Partita a folate. Più Pavlyuchenkova scappa via nel punteggio, più trema. Zidansek rientra due volte senza grossa fatica, ma al terzo giro offre la finale alla russa su un piatto d'argento. Due gratuiti sciagurati, altro break. Pavlyuchenkova serve per il match e per una volta è fredda. Sul rovescio in corridorio di Zidansek che chiude l'incontro, il suo sguardo è tutto un programma. Sospiro di sollievo e prima finale alla sua 52esima partecipazione Slam, una rincorsa da record.

Pavlyuchenkova in finale: ecco come ha chiuso il match

Roland Garros
Sabalenka, gli Slam rimangono un tabù. Azarenka ok, cuore Badosa
04/06/2021 A 11:11
WTA, Bogotá
Sara Errani si ferma ai quarti: passa Tamara Zidansek
09/04/2021 A 17:22