Non sarebbe stato comunque facile, ma Andreas Seppi lascia Wimbledon con il rammarico di non essersela potuta giocare fino in fondo. Condizionato dai problemi alla schiena, il veterano azzurro finisce subito sotto le grinfie di Denis Kudla, uno che su erba si esprime bene, e nel giro di 12 minuti va sotto 4-0.
Il 6-2 del primo parziale è la prima spallata al match dell'americano, a cui basta un break nel quinto gioco del secondo set per allungare: sul 4-3 l'altoatesino chiama il fisioterapista, il cui trattamento non migliora la situazione.
Seppi palesa le sue difficoltà fisiche: falloso, poco propositivo e spesso in ritardo, non riesce a mettere pressione a Kudla che, forte del punteggio, gioca con il braccio sciolto. Il contro-break in avvio di terzo set è un'illusione per il 37enne azzurro che perde di nuovo il servizio commettendo doppio fallo.
Wimbledon
Cadono Isner, Ruud e Karatsev: si spalanca la strada di Berrettini
30/06/2021 A 14:32
In un'ora e 32 minuti Denis Kudla vince 6-2 6-4 6-2 e raggiunge Novak Djokovic per una passerella sul Centrale al terzo turno. Nel 2019 fu sconfitto 6-3 6-2 6-2 dal serbo che pochi mesi dopo avrebbe concesso il bis agli US Open per 6-3 6-4 6-2, prima di ritirarsi con Wawrinka. In bocca al lupo.

Seppi-Auger-Aliassime in 180 secondi: capolavoro dell'altoatesino

Wimbledon
Berrettini, buona la prima! Pella si arrende in quattro set
30/06/2021 A 10:03
Wimbledon
Inossidabile Seppi: Sousa affondato in quattro set
28/06/2021 A 18:10