Aryna Sabalenka è l’ultima campionessa del 2020 nel circuito WTA. La tennista bielorussa ha conquistato la vittoria nel torneo Linz, superando in finale la belga Elise Mertens in due set con il punteggio di 7-5 6-2 dopo un’ora e quarantaquattro minuti di gioco. Si tratta del nono titolo della carriera per la nuova numero dieci del mondo, che aveva già vinto qualche settimana fa ad Ostrava. Una finale sicuramente particolare, visto che si sono affrontate due amiche e compagne e di doppio. Infatti Sabalenka e Mertens fanno coppia ormai da due anni ed insieme hanno vinto anche lo US Open 2019, oltre che il torneo di Ostrava già citato prima. La belga deve rimandare il sesto titolo della carriera, perdendo la seconda finale dell’anno dopo quella raggiunta a Praga (ko con Simona Halep).

ATP, Sofia
Jannik Sinner: "Voglio essere un esempio per i bambini"
14/11/2020 A 20:39

Primo set combattuto, poi è monologo Sabalenka

Sabalenka parte meglio nel match e si porta sul 2-0, ma arriva l’immediato contro-break di Mertens. Break e contro-break anche tra nono e decimo gioco, con la belga che spreca l’occasione di chiudere in anticipo il primo set. Sabalenka pareggia, si salva poi in un incredibile undicesimo gioco ed alla fine è proprio lei a vincere il set per 7-5, ottenendo un nuovo break nel dodicesimo e decisivo game. Il secondo set è quasi un monologo della nativa di Minsk. Sabalenka si porta ancora sul 2-0 e poi allunga fino al 4-1, dopo aver annullato due palle del contro-break all’avversaria. Mertens non ha più la forza di reagire e crolla nell’ottavo game, con Sabalenka che chiude 6-2 e conquista il titolo.

Top 10: le palle corte più belle del Roland Garros 2020

ATP, Sofia
Sinner: "Sono felice, ma la strada è ancora lunga"
14/11/2020 A 17:15
ATP, Sofia
Sinner, missione compiuta: a Sofia primo titolo ATP
14/11/2020 A 15:25