Ennesimo scossone ai Giochi Olimpici di Tokyo. Dopo qualche polemica sparsa durante questa settimana a cinque cerchi, l’Iran torna protagonista in una vicenda che avrebbe dell’incredibile. Solo sei giorni fa lo stato asiatico festeggiava l’oro nella pistola ad aria compressa 10 mt di Javad Foroughi, classe 1979 ed infermiere che ha curato molti pazienti che hanno avuto a che fare con il Covid. Solo che, per alcuni, il quarantaduenne avrebbe una doppia vita. Da terrorista.
Il medagliere | Il calendario completo | Gli Azzurri
L’associazione United for Navid, istituita in ricordo del lottatore Navid Afkari impiccato nel settembre 2020 per aver partecipato a delle proteste governative due anni prima, avrebbe contattato il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) esortandolo ad un’immediata indagine verso Foroughi, per loro membro di lunga data dell’Islamic Revolutionary Guards Corps-Quds Force, riconosciuta dagli Stati Uniti come organizzazione terroristica.
Tokyo 2020
Il tiro a Tokyo 2020: formula, qualificati, calendario
26/04/2021 A 16:14

L'ORO DI JAVAD FOROUGHI, IL TIRATORE IRANIANO FINITO NELLA BUFERA

Guarda tutte le gare delle Olimpiadi di Tokyo 2020 abbonandoti a Discovery+: 3000 le ore live, fino a 30 canali in contemporanea dedicati a tutte le 48 discipline e a tutti i 339 eventi previsti. E potrai rivedere quando vuoi tutte le gare nella sezione VOD. Abbonati ora su : dal 19 luglio al 1 agosto, 3 giorni di free trial e abbonamento per 12 mesi a 29,90 euro complessivi.
L’associazione chiede anche che la medaglia d’oro dell’iraniano venga sospesa, con questa dichiarazione: “Assegnare una medaglia d’oro olimpica a un membro di un’organizzazione terroristica è un affronto spaventoso agli atleti e agli ideali olimpici e lascia un grave segno nero sul CIO. United For Navid chiede un’indagine immediata da parte del CIO e la sospensione di qualsiasi premio fino a che l’indagine stessa non venga completata.
Non si è fatta attendere la risposta di un membro del CIO, a firma di James Macleod, direttore della Solidarietà Olimpica: “Il CIO è sempre preoccupato di questi casi e lo sta monitorando molto da vicino. Se ci saranno flagranti abusi della Carta Olimpica, il CIO prenderà tutte le misure necessarie al riguardo. Indagheremo su tutto ciò che ci viene sollevato e lavoreremo con i NOC/IF caso per caso“.
Nelle ultime ore, col diffondersi delle prime indiscrezioni, sono arrivate anche le prime reazioni da parte degli atleti olimpici: il tiratore coreano Jing Jong-Oh si è subito scagliato contro il CIO - che per ora brancola nel buio -: "Come può un terrorista vincere l’oro? Questa è la cosa più assurda e ridicola". Evidentemente, va fatta chiarezza sull'identità e il trascorso di Foroughi: qualora venissero reperite prove consistenti della sua affiliazione terroristica, le misure adottate dal CIO dovrebbero essere drastiche.

SPORT EXPLAINER: Tiro a segno

Tokyo 2020
ZHANG, ORO E RECORD DEL MONDO NELLA CARABINA 50M
02/08/2021 A 10:04
Tokyo 2020
Marco De Nicolo non riesce a centrare la qualificazione alla finale
02/08/2021 A 07:43