Prova molto convincente della Segafredo Virtus Bologna che annichilisce Valencia, si impone al PalaDozza con un eloquente 89-59 nel Round 8 di Eurolega e porta il proprio bilancio in parità sul 4-4, secondo successo di fila dopo quello contro Milano. Anche senza Toko Shengelia, alle prese con un problema fisico, la squadra di Sergio Scariolo domina in lungo e in largo, chiude il primo periodo sul 24-8 e da lì resta sempre in controllo, toccando anche il +32 nel finale di partita. Gli ospiti, presentatisi con un record di 4-3, devono cedere sotto i colpi dei bianconeri che vivono una serata di grazia al tiro: 50% da tre con 14 su 28, 64% da due e 15 su 20 ai liberi, senza contare la superiorità a rimbalzo, 39 a 34, e i 23 assist a fronte di 15 perse.
Prova corale per la Segafredo con quattro giocatori in doppia cifra: il migliore è Jordan Mickey, 16 punti, bene Isaia Cordinier, 15 con anche le solite giocate da highlights, e 14 a testa per Lundberg e Ojeleye, più 9 punti tutti nel quarto periodo di Nico Mannion e i 5 assist (zero punti) di Milos Teodosic in 14' di qualità sul parquet. Per Valencia l'unico in doppia cifra è Chris Jones con 10 punti in una gara col 41% da due e un disastroso 6 su 36 da tre di squadra. La Virtus Bologna tornerà in campo domenica alle 17 per la sfida di campionato in casa di Trento mentre in Eurolega la prossima settimana avrà un difficile doppio turno: mercoledì 23 novembre ad OAKA contro il Panathinaikos e venerdì 25 in casa contro i due volte campioni d'Europa dell'Anadolu Efes.
Eurolega
🏀 Milano, attacco spuntato. La Virtus ha più fisicità (e Teodosic)
10/11/2022 ALLE 12:33

Iffe Lundbgerg attacca il canestro in Virtus Bologna-Valencia

Credit Foto Getty Images

La partita del PalaDozza non dura molto, la Virtus buca facilmente la difesa a zona di Valencia nei primi minuti con Lundberg ed un chirurgico Mickey per il 14-6, poi entrano Teodosic, Cordinier e Bako, e la partita si spacca. Il francese si esalta sulle invenzioni del Mago, segna da qualsiasi posizione per il 24-8 del primo quarto, e poi Pajola colpisce da fuori per il 27-8; gli spagnoli si sbloccano con Lopez-Arostegui dopo otto errori dall'arco, risalgono da -24 a -15 con Webb e Pradilla, ma la gara resta chiusa. Infatti Mickey risponde subito con la tripla del 38-20 e Lundberg va al ferro per il 42-25 con cui si torna negli spogliatoi per l'intervallo.
Nella ripresa la musica non cambia, la squadra di Scariolo infila quattro bombe con Mickey e Ojeleye, scappa a +26, e poi li imitano Weems e Pajola per il 66-42 del 30'. La formazione di Alex Mumbrù non trova soluzioni all'attacco avversario, e nemmeno riesce a costruire buoni tiri contro una Virtus letteralmente indiavolata, anche a risultato acquisito. Nell'ultimo quarto c'è spazio anche per Nico Mannion, l'azzurro segna 9 punti in meno di 7' e contribuisce al definitivo 89-59.

Segafredo Virtus Bologna - Valencia 89-59

  • Virtus Bologna: Cordinier 15, Mannion 9, Belinelli ne, Pajola 6, Bako 4, Jaiteh 4, Lundberg 14, Hackett, Mickey 16, Weems 7, Ojeleye 14, Teodosic. All. Scariolo.
  • Valencia: Harper 7, Claver 1, Puerto 6, Preplic 7, Pradilla 4, Webb 3, Lopez-Arostegui 7, Jones 10, Van Rossom 2, Radebaugh 2, Alexander 5, Rivero 5. All. Mumbrù.

Scariolo: "Partita stimolante, l'Italia è avversario di primo livello"

Eurolega
Teodosic cecchino, la Virtus Bologna piega Milano nel derby europeo
09/11/2022 ALLE 21:31
Eurolega
Ridotta la squalifica, Teodosic disponibile per Olympiacos-Virtus
IERI ALLE 19:33