Steph Curry è tornato! Nella notte il playmaker dei Golden State Warriors ha messo a referto la bellezza di 62 punti in quasi 37 minuti sul parquet, trascinando così i californiani al successo contro i Portland Trail Blazers (122-137). Il tre volte campione NBA ha fatto registrare così il suo nuovo career-high in NBA in punti segnati, migliorando il record precedente che era di 54 punti realizzato il 27 Febbraio 2013 contro i New York Knicks al Madison Square Garden. Contro i Portland Trail Blazers Curry ha tirato con il 58.1% dal campo (18/31) e con il 94.7% dalla lunetta ma soprattutto ha realizzato 8 triple su 16 tentate (50% da 3).


"Questa sera è stato davvero divertente, ci sono alcune occasioni in cui non c'è bisogno di aggiungere nulla" ha aggiunto poi l'esterno dei Warriors su Instagram dopo la splendida prestazione. Ovviamente non sono mancate anche le reazioni social nel mondo NBA: da Klay Thompson a Dwyane Wade, passando per Magic Johnson fino ad arrivare a Damian Lillard.
Tokyo 2020
Il basket a Tokyo 2020: formula, partecipanti e calendario
06/07/2021 A 11:03






Steph Curry con questa prestazione diventa il 15° giocatore della storia NBA a segnare 62+ punti in un singolo match di NBA e a fissare il career-high a questa quota. L'ultimo a riuscirci cronologicamente era stato Devin Booker. L'esterno dei Phoenix Suns il 24 Marzo 2017 chiuse la gara contro i Boston Celtics con 70 punti a referto.
GiocatorePunti
Tracy McGrady62
Carmelo Anthony62
Stephen Curry62
George Gervin63
Joe Fulks63
Jerry West63
Rick Barry64
Elgin Baylor64
Pete Maravich68
Michael Jordan69
Devin Booker70
David Robinson71
David Thompson73
Kobe Bryant81
Wilt Chamberlain100
Tabella 62+ punti NBA

Top 5, i talenti internazionali del draft NBA 2020

NBA
Golden State supera Philadelphia: 49 punti di Curry, 10 triple
20/04/2021 A 07:15
NBA
James e Curry i più pagati nel 2020-21. La Top 10 di Forbes
01/02/2021 A 14:58