Colpaccio dei Los Angeles Lakers che espugnano il campo dei Brooklyn Nets per 106-96. Dopo un primo quarto in equilibrio allungano i californiani, che vedono i Nets tornare sotto a metà terzo quarto, ma poi scappano via definitivamente. Brooklyn va ko nonostante la tripla doppia di James Harden che chiude con 33, 11 assist e 12 rimbalzi, mentre in casa Lakers ci sono i 33 di LeBron James. Vittoria netta, invece, dei Boston Celtics, che liquidano i Sacramento Kings per 128-75. Match senza storia, come si vede dal punteggio, con i Kings che vedono un solo giocatore andare in doppia cifra (Buddy Hield, 11), mentre in casa Celtics splendono Jayson Tatum, che chiude con 36, e Jaylen Brown, 30 e 10 rimbalzi per lui.
Importante vittoria per i Golden State Warriors, che superano i Dallas Mavericks per 130-92. Durano solo un quarto i texani, poi i GSW allungano sempre più, chiudendo velocemente il match. Non bastano a Dallas i 25 di Luka Doncic, miglior marcatore del match, mentre in casa Golden State spiccano i 22 di Jonathan Kuminga. Successo di strettissima misura, poi, per i Los Angeles Clippers, che espugnano il campo dei Washington Wizards per 115-116. Suicidio sportivo dei padroni di casa, avanti tutto il match, capaci di toccare il +35 poco prima dell’intervallo, ma che piano piano si fanno rimontare. Ancora sul -8 a poco più di 30 secondi dalla fine, i Clippers mettono in scena un finale da thriller e a 1”8 dalla sirena arriva il canestro di Kennard, fallo di Beal e libero supplementare che vale il sorpasso. Miglior marcatore Amir Coffey con 29.
NBA
Il decollo Brown, Tatum-Kobe e le altre storie della notte Playoff
9 ORE FA
Vincono i Philadelphia 76ers, che superano 117-107 i New Orleans Pelicans. Vittoria che arriva nella ripresa, quando i 76ers riescono a trovare la quadra, sorpassare i NOP e scappare via nell’ultimo quarto. Merito, anche, dei 42 e 14 rimbalzi di Joel Embiid, mentre a tener viva New Orleans ci sono i 31 di Nickeil Alexander-Walker. Successo anche per i Toronto Raptors, che superano gli Charlotte Hornets per 125-113. Match dove i canadesi fanno da lepre quasi fin dalla palla a due, toccano il +22, rischiano nel terzo quarto, ma poi riallungano e chiudono la pratica con 32 di Gary Trent Jr, ma anche 24 di OG Anunoby e 24 e 12 assist di Pascal Siakam.
Infine, negli ultimi tre match di giornata, tre successi esterni con la vittoria per i Denver Nuggets in casa dei Detroit Pistons per 110-105, cui non bastano i 34 di Cade Cunningham, mentre a Detroit come sempre domina un certo Nikola Jokic che chiude con 28 e 21 rimbalzi; successo dei San Antonio Spurs, che battono in trasferta gli Houston Rockets per 134-104; vittoria dei Minnesota Timberwolves in casa dei Portland Trail Blazers per 109-107, con 40 di Anthony Edwards.

Gabriele Procida in esclusiva a Eurosport fra Nazionale, il Draft NBA e Cantù

NBA
Boston a un passo dalle Finals nel segno di Brown: 3-2 su Miami
10 ORE FA
NBA
Furia Kerr, il discorso contro le armi negli Usa: "Basta, sono stanco!"
IERI A 10:16