Una doppietta al Barcellona e si scatena il mercato. Ci sta, anche perché Darwin Núñez è il nome nuovo che arriva dal Portogallo. Lui, uruguaiano in realtà, è la punta che sta facendo le fortune di Jorge Jesus e del Benfica in questo avvio di stagione ed è l'attaccante che ha messo in ginocchio il Barça di Koeman nell'ultima gara di Champions. Non che ci voglia molto in questo periodo per mettere in difficoltà i blaugrana, ma il classe '99 ha fatto quello che ha voluto nell'area dei blaugrana. Ora si sono fatti avanti tanti club e il Benfica si sfrega le mani nel pensare alle offerte che arriveranno per il suo gioiellino. Su tutte, ci sono due italiane: Milan e Inter. È proprio il quotidiano portoghese Record a spiegare come le milanesi siano state le prime a farsi sentire, ancor prima di Benfica-Barcellona. E ora anche l'Atlético Madrid si è accodato. In ogni caso, Núñez - almeno per ora - non è sul mercato. Basti pensare che il Benfica aveva rifiutato 30 milioni dal Brighton prima della fine dell'ultima sessione di mercato... Arrivederci all'estate prossima, ma rossoneri e nerazzurri provano già a lavorare per il colpo del futuro.
Il tabellone delle ufficialità | Gli allenatori della Serie A | Le news di calciomercato

Peñarol-Almeria, poi l'approdo al Benfica tra doppiette e triplette in Europa

Champions League
Altra disfatta Barça: 3-0 anche dal Benfica!
29/09/2021 ALLE 18:37
Comincia a muovere i primi passi col Peñarol. Ha un fisico e le movenze che ricordano Cavani, anche se non ha la stessa media realizzativa. In Uruguay, in campionato, segna 4 gol in 3 anni, ma gode di grande considerazione dal proprio allenatore che lo butta nella mischia con continuità, anche se non ha ancora 20 anni. Nel 2019 arriva in Europa, all'Almeria: formazione andalusa iscritta alla Serie B spagnola. Qui comincia a mettersi in mostra e, soprattutto, a segnare. 16 gol in campionato, che valgono per l'Almeria il 4° posto e la qualificazione ai playoff promozione, anche se in Liga ci andrà l'Elche. Lui riceve comunque la chiamata dal Benfica che lo paga 24 milioni, non una cifra scontata per un giocatore di 21 anni che arrivava dalla Segunda Division. La clausola rescissoria è di 150 milioni. L'impatto al campionato portoghese è buono, ma diventa decisivo più come rifinitore che come bomber. Questo dicono le statistiche, considerando che trova la via del gol in 6 occasioni su 29 partite, ma porta in dote 10 assist. In Europa League segna invece 5 gol ed è assoluto mattatore nella prima giornata della fase a gironi della passata stagione, con una tripletta in casa del Lech Poznan. Quest'anno, spera il Benfica, l'esplosione definitiva. In realtà comincia tardi la stagione a causa di un'operazione al ginocchio, ma torna affamatissimo. 4 gol in 5 gare in campionato, con due doppiette; e due reti in Champions, le due al Barcellona.

Darwin Núñez a segno in Lech Poznan - Europa League 2020/2021

Credit Foto Imago

Dove può giocare Darwin Núñez

Darwin Núñez nasce come attaccante puro, ma pian piano si sta trasformando, muovendosi sempre più in area di rigore. A causa del fisico veniva paragonato a Cavani ma, per adesso, è lontano anni luce dalle medie gol del connazionale. Può giocare sì come prima punta, ma in questa stagione si sta esprimendo al meglio anche come attaccante esterno. Non alla Robben o alla Ribéry, ma come attaccante di supporto, che svaria a seconda dei movimenti della prima punta. Un po' il gioco che Núñez sta facendo alle spalle di Yaremchuk. L'ucraino fa il lavoro sporco e l'uruguaiano è pronto a finalizzare grazie alla sua grande tecnica. Jorge Jesus sta seguendo questa tattica anche in funzione del suo talento, volendo da Darwin Núñez maggiore capacità di creare pericoli nell'area avversaria. A giudicare dalla partita giocata contro il Barça, la mission del tecnico portoghese sta riuscendo appieno.

Il solito Haaland: pallonetto fantastico per il 4-2 sull'Union Berlino

Calciomercato 2020-2021
Tabellone di mercato: acquisti e cessioni della Serie A 2021-2022
23/07/2021 ALLE 16:55
Premier League
Liverpool ancora senza vittoria: 1-1 col Palace e rosso a Nuñez
IERI ALLE 18:56