Inizialmente sembrava essere la classica "boutade" di mercato, specie dopo la certificazione della cessione al PSG di Achraf Hakimi. E, invece, col passare dei giorni, l'avvicinamento del Chelsea a Romelu Lukaku sta diventando la classica e solida realtà che scuote i pensieri dei tifosi dell'Inter. Il centravanti belga ha sempre giurato fedeltà ai colori nerazzurri anche dopo l'addio del suo mentore, mister Antonio Conte. Eppure ora, con l'aggravante di una società che certo - viste le solite questioni legate al budget - non rifiuta alcuna prospettiva di cessione, l'ariete ex Manchester United ha cominciato anch'egli a valutare la proposta di un incredibile ritorno tra i Blues. Che, tra il 2011 e il 2013 tutto avevano fatto tranne che credere in lui con il prestito al West Bromwich Albion e la successiva cessione all'Everton, prima a titolo temporaneo e poi definitivamente per 28 milioni di sterline.

Romelu Lukaku (FC Chelsea)

Credit Foto Imago

| Il tabellone delle ufficialità | Gli allenatori della Serie A | Le news di calciomercato |
Calciomercato 2020-2021
Tabellone di mercato: acquisti e cessioni della Serie A 2021-2022
23/07/2021 A 16:55

L'offerta "monstre" di Abramovich

Ebbene, con le ulteriori disponibilità economiche derivate dalla vittoria in Champions League, che si sommano a quelle già preesistenti grazie al sempre consistente portafogli di Roman Abramovich, il Chelsea si è rifatto sotto con una offerta pari a 110 milioni di euro più il cartellino di Marcos Alonso. E, dopo i primi tentennamenti palesati dall'Inter (che lo aveva portato a Milano dal Manchester United per 65 milioni più 10 di bonus), è disposto a rilanciare a quota 120 milioni, insieme al laterale spagnolo ex Fiorentina. A riportarlo, l'esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio.

Marcos Alonso

Credit Foto Getty Images

Il dubbio amletico degli Zhang: resistere o risanare totalmente il bilancio facendo infuriare i tifosi?

Inutile dire che si tratterebbe di un'operazione che, da sola, risanerebbe ogni questione di bilancio della società Inter, che per volontà della famiglia Zhang, deve raggiungere - in questa sessione estiva - un attivo di 80 milioni di euro in sede di calciomercato. Ma Hakimi è già stato lautamente ceduto e i tifosi nerazzurri non perdonerebbero un'ulteriore operazione di ridimensionamento. Così grossa, per giunta. Decisiva, ad ogni buon conto, sarà la volontà del centravanti classe 1993 che, allo stato dell'arte, non si è ancora espresso a tal proposito.

Il toto "post" Lukaku: Zapata o Vlahovic

Ad ogni buon conto - ma queste, si sa, sono le leggi del calciomercato - è già iniziato il toto successore di Lukaku: si parla di Duvan Zapata dell'Atalante e Dusan Vlahovic della Fiorentina. Altri giocatori "con carattersitiche simili". Stessa espressione utilizzata per definire il passaggio in panchina da Antonio Conte a Simone Inzaghi...

Duvan Zapata durante Atalanta-Juventus, finale di Coppa Italia

Credit Foto Getty Images

Donnarumma para, Jorginho segna: esplode la festa dei tifosi!

Calciomercato 2020-2021
Messi-Barça, c’è l’accordo: 5 anni con ingaggio dimezzato
14/07/2021 A 13:02
Serie A
Serie A 2021-22: tutti gli allenatori, tornano Allegri, Mourinho e Sarri
24/05/2021 A 17:07