Nel futuro di Cristiano Ronaldo non ci sarà il Portogallo. A spegnere i rumors di un clamoroso ritorno di CR7 a Lisbona, nelle file dello Sporting (neocampione di Portogallo) - suggestione rilanciata anche dalle parole rivolte da Dolores Aveiro, madre di Cristiano, proprio ai tifosi del club lusitano – è il procuratore del 36enne asso portoghese Jorge Mendes che dalle pagine di Record esclude in maniera categorica un rientro nel club dove è cresciuto e ha mosso i primi passi nel calcio dei grandi.
Cristiano è orgoglioso del titolo conquistato dallo Sporting, come ha pubblicamente dimostrato ma al momento il Portogallo non è nei suoi piani.
Una presa di posizione netta che però non fa chiarezza sul futuro di CR7 al termine di questa terza travagliata stagione nella Juventus. Il fenomeno di Maidera, diventato il primo calciatore a segnare almeno 100 gol con tre club di tre campionati diversi (Manchester United, Real Madrid e Juventus) è legato a Madama da un contratto fino a giugno 2022 ma, in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions League, appare improbabile che – al netto del decreto crescita e di un ingaggio monstre da oltre 30 milioni di euro anni – il portoghese possa continuare a vestire la maglia numero 7 a strisce bianconere.
Calciomercato 2020-2021
Mamma Ronaldo: "Lo convinco a tornare allo Sporting"
13/05/2021 A 08:43
All’orizzonte dunque, oltre all’Europeo col Portogallo, c’è una lunga estate anche se prima di tutto ci sono tre partite fondamentali da giocare (Juve-Inter, Atalanta-Juve finale di Coppa Italia e Bologna-Juve) in cui la Juventus e Ronaldo, stesso, sono chiamati a raddrizzare un’annata balorda e assolutamente al di sotto delle aspettative.

Giroud, Ronaldo, Van Basten: le migliori rovesciate in Champions

Serie A
CR7 senza freni: 100 gol anche con la Juventus
12/05/2021 A 19:37
Serie A
Juventus, Ronaldo salta il Berlusconi, out anche Dybala
IERI A 20:31