Rodrigo De Paul continua a far parlare di sé. Il numero 10 dell'Udinese è il leader tecnico della squadra di mister Gotti e ha doti sopra la media. Anche nel 4-2 in casa del Benevento l'argentino ha regalato due assist, giocate sopraffine, continuità nella partita e ripiegamenti difensivi. De Paul è un centrocampista duttile che può agire sulla trequarti ma anche qualche metro più indietro e diverse big hanno messo gli occhi su di lui. Non è un mistero che Inter e Napoli sono da tempo interessate all'ex Racing Avellaneda. Antonio Conte lo voleva già nell'ultimo mercato di gennaio, ma le difficoltà economiche e la conseguente politica a cui si è dovuta adeguare il gruppo Suning hanno trasformato il 10 dei friulani in qualcosa di irraggiungibile, con Conte che ha rilanciato Christian Eriksen.

Gattuso: "De Paul? Giocatore sopra la media"

A fargli la corte, però, è anche il Napoli di Aurelio De Laurentiis che è rimasto stregato dalle sue prestazioni. In entrambi i casi, il problema può essere la base d'asta di 40 milioni di euro: per far sì che la cifra non rappresenti un ostacolo insormontabile AdL potrebbe anche decidere di sacrificare un proprio tesserato. L'indiziato numero 1 per far cassa è Fabian Ruiz, per il quale non vi è ancora l’accordo per il rinnovo contrattuale. La sua eventuale cessione porterebbe al Napoli un bel gruzzoletto da girare su De Paul.
Serie A
Benevento-Udinese 2-4, pagelle: De Paul show, Lapadula lotta
25/04/2021 A 13:20
Insomma, per l'estate il nome può tornare di moda ma tra le pretendenti si aggiunge anche l'Atalanta. Secondo un'indiscrezione circolata nelle ultime ore, Percassi e i suoi uomini mercato hanno individuato in De Paul il rinforzo ideale per la prossima stagione. Il suo bagaglio da otto gol, sette assist, fantasia inesauribile e visione di gioco, incastonate in un ruolo sempre più determinante nello scacchiere bianconero dell'Udinese, hanno fatto breccia anche dalle parti di Bergamo. E se la Dea piazzasse il colpo dove potrebbe giocare? Le ipotesi sono due. Il 26enne di Sarandì potrebbe far ruotare De Roon e Freuler, i veri insostituibili di Gasperini in questi anni di gloria oppure agire più alto dove, però, c'è la concorrenza di Malinovskyi, Pasalic, Miranchuk, Ilicic e Pessina, oltre al misterioso Kovalenko (fermo a tre minuti col Verona in campionato). Non tutti i giocatori citati rimarranno comunque a Bergamo perché l'Atalanta sa come ricavare il massimo dai suoi pezzi pregiati.

Josip Ilicic esulta per il gol, Atalanta-Torino, Getty Images

Credit Foto Getty Images

In ogni caso, il trequartista argentino, a un passo dal registrare la sua migliore stagione in Serie A con la maglia che indossa dall'estate 2016, sta mantenendo anche quest’anno un rendimento di altissimo livello e ovunque andrà fare le fortune del suo club. Cristiano Giaretta, ds del Watford, ai microfoni di CMIT TV, ha ammesso: "De Paul? Si è consolidato come leader in Serie A e nell'Udinese. È diventato un top player e vedremo se si presenteranno delle opportunità sul mercato e quali saranno gli sviluppi". La caccia è aperta.

Mihajlovic: "Guardiola deve cambiare dentista, ma l'Atalanta..."

Serie A
Crotone-Udinese 1-2, le pagelle: De Paul domina, Messias non si vede
17/04/2021 A 15:31
Calciomercato
De Paul: "Andrò via da Udine al momento giusto"
24/12/2020 A 16:51