Non sono giorni come altri nel mondo del calcio. La nascita della SuperLeague europea è una rivoluzione del calcio così come lo conosciamo, con 12 club pronti a crearsi la loro Lega a discapito dei campionati nazionali. Real Madrid, Barcellona, Atlético Madrid, Inter, Milan, Juventus, Manchester City, Manchester United, Arsenal, Liverpool, Chelsea, Tottenham sono pronte ad emigrare da settembre; invitate anche Napoli e PSG. Cosa succederà? Ceferin, intanto, ha promesso battaglia. Il suo obiettivo è quello di annullare questo tentativo di scissione all'interno del calcio europeo.

Le big d'Europa sono big grazie alla UEFA

Il calcio non appartiene a nessuno. O meglio, appartiene a tutti, perché il calcio fa parte del nostro patrimonio. Rispetto per la storia, rispetto per la tradizione, rispetto per gli altri. Questo significa qualcosa. I grandi club di oggi non erano necessariamente grandi club in passato e non vi è alcuna garanzia che diventeranno grandi club in futuro. Il calcio è dinamico, imprevedibile. Questo è ciò che lo rende un gioco così bello. I club che pensano di essere grandi e intoccabili oggi dovrebbero ricordare da dove vengono. E dovrebbero rendersi conto che se sono delle grandi in Europa oggi, è in parte grazie alla UEFA. [Aleksander Ceferin al Congresso di Montreux]
Calcio
Gosens: "Superlega? I 12 club si possono mettere soldi in c**o"
20/04/2021 A 09:56

Dove sarebbero il Manchester United e la Juventus senza di noi?

Dove sarebbero Manchester United e la Juventus senza la UEFA? Dov’era il Manchester United prima di Sir Alex Ferguson? Lo sapete tutti. E dov’era la Juventus? Era in Serie B. Se i club che controllavano il calcio qualche decennio fa avessero deciso di fare una Superlega, come sarebbe stata? Ci avrebbero partecipato il Nottingham Forrest, il Porto, la Stella Rossa. Senza la UEFA, chissà dove sarebbero

Ceferin: "Agnelli persona immorale, per me era un amico"

Ancora contro i club

C’è stato un cambiamento negli ultimi anni, a livello semantico e ideologico, accelerato dalla crisi che stiamo vivendo. Un cambiamento che ignora quello che accade sul campo, che ignora il merito sportivo. Va fermato immediatamente. Sappiamo che ogni tentativo di creare un nuovo sistema nasce dal vocabolario. Per qualcuno, i tifosi sono diventati clienti e consumatori, e le competizioni sono diventate prodotti. Guardano alle scommesse e al numero dei follower sui social, ai prezzi

Possono ancora cambiare idea

Non perderemo questa partita. Siete in tempo per cambiare idea

Servono squadre come l'Atalanta

Abbiamo bisogno di squadre come l'Atalanta, come la Dinamo Zagabria. Se il calcio europeo è al massimo livello mondiale sia per quanto riguarda i club che le Nazionali, lo deve in gran parte alla sua diversità. Bisogna che il sogno resti vivo per tutti

Ha parlato anche Bach, presidente del CIO

La solidarietà sarà indispensabile per permettere al movimento sportivo di uscire dalla crisi pandemica. Ultimamente questo valore è stato messo in pericolo. Gli interessi personali hanno preso il sopravvento e ciò mette in pericolo tutto il sistema di organizzazione sportiva europea. [Thomas Bach, Presidente Cio]

Florentino Perez spiega la Superlega in 240 secondi

Calcio
Infantino: "FIFA contraria a Superlega, è fuori dal sistema"
20/04/2021 A 09:26
Serie A
Napoli in Superlega? De Laurentiis smentisce su Twitter
20/04/2021 A 08:54