Ci siamo. Martedì sera a Torino la Juventus affronterà il Porto nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League e proverà ad assicurarsi una qualificazione ai quarti sfuggita nella scorsa edizione (eliminazione con il Lione). I lusitani sono forti del 2-1 dl Do Dragao e verranno a Torino consapevoli di poter accedere al turno successivo. Oltre che per ovvi motivi sportivi, l’accesso ai quarti per i bianconeri ha una considerevole valenza economica. Parliamo di una cifra compresa tra i 15 e i 20 milioni di euro tra premio per il passaggio del turno (10,5 milioni), vittoria in questa gara di ritorno (2,7 milioni) e ulteriore quota di market pool. Una somma sicuramente fondamentale per la società piemontese, soprattutto in questa lunga stagione pandemica, in cui i ricavi sono calati e in cui le entrate dal botteghino sono state azzerate.

Cristiano Ronaldo - Barcellona-Juventus - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Juventus: già incassati più di 70 milioni di euro

Champions League
Dalla Lazio al Porto: Juventus, serve una partita "intera"
08/03/2021 A 16:02
Nella Champions League 2020/21 la Juventus dovrebbe aver già guadagnato più di 70 milioni di euro. Di questi 14,5 milioni come bonus partecipazione per la fase a gironi e ulteriori 29,9 milioni derivanti dal ranking storico/decennale. A livello di premi come risultati, come indicato da Calcio e Finanza, la squadra di Andrea Pirlo ha invece portato a casa 13,5 milioni di euro: 2,7 milioni di euro per ciascuna delle cinque vittorie nella fase a gironi della manifestazione ottenute contro Barcellona, Dinamo Kiev (due volte) e Ferencvaros (due volte). La qualificazione matematica agli ottavi ha inoltre garantito un ulteriore bonus pari a 9,5 milioni di euro, cifra che ha portato così gli incassi della Juventus ad una quota complessiva di 67,4 milioni. Ai quali andrà aggiunta l’eventuale vittoria con il Porto (2,7 milioni) e la somma derivante dal market pool.
I guadagni della Juventus nella CL 2020/21
FasePremio in milioni
Bonus partecipazione14,5
Ranking storico29,9
Premi partite13,5
Premio ottavi9,5
Totale67,4

Market pool: quest’anno sarà ridotto

Il totale di marketpool non è attualmente calcolabile dato che l’UEFA ha rivisto le cifre al ribasso a causa dell’emergenza Covid. L’ente che governa il calcio europeo ha infatti previsto una riduzione sugli importi contrattualmente dovuti nella stagione sportiva 2020/21, modificando di fatto la declinazione del sistema nazionale di ridistribuzione dei diritti televisivi tra i club di ogni nazione e competizione. Ovvio che in ogni caso, visto che vengono premiati sempre i club che giocano più partite nella stagione europea, per la Juventus sia fondamentale andare avanti anche per vedere cresce questa “fetta della torta”.

Pirlo: "Pressione? Juve ha tutto per andare avanti"

Bilancio in rosso, servono anche queste entrate

Qualificandosi ai quarti la Juventus arriverebbe solo come premi UEFA a 80,6 milioni di euro, ai quali poi andrà appunto aggiunto il market pool. Nella stagione 2019/20, con l’eliminazione agli ottavi di finale della competizione, i ricavi dei bianconeri per la partecipazione alla Champions League sono stati pari a 86,6 milioni di euro (includendo in questo caso anche gli oltre 16 milioni derivanti dalle due quote di market pool). Facendo un rapido calcolo la Juve andrebbe ad assicurarsi già più di 90 milioni, vitali per sistemare anche una parte di bilancio. InfatTi la relazione finanziaria relativa al primo semestre 2020/21, approvata a febbraio dal CdA della società bianconera, ha sancito una perdita di 113,7 milioni di euro, mentre i ricavi hanno subito una contrazione di 50 milioni. Cifre preoccupanti e che possono migliorare solo facendo strada in Champions League. Agnelli, Nedved, Paratici, ma anche Pirlo, ne sono sicuramente consapevoli.

Bonucci: "CR7 carico, giocherebbe solo sfide di Champions"

Champions League
Juventus-Porto: probabili formazioni e statistiche
08/03/2021 A 14:35
Serie A
Atalanta-Juventus vale l'Europa (e qualcosa di più)
17/04/2021 A 20:10