Col brivido, ma il Brasile approda in semifinale di Copa America. Servono i calci di rigore alla Seleção per scacciare l'incubo della terza eliminazione in 8 anni dal Paraguay, dopo quelle del 2011 e del 2015. Un 4-3 determinato soprattutto dall'esecuzione a lato di Derlis Gonzalez e, poi, da quella vincente di Gabriel Jesus. Al 90' il risultato di partenza non era mutato: uno 0-0 in realtà non banale, con i padroni di casa ad attaccare in maniera pressoché costante specialmente dopo l'espulsione di Balbuena all'inizio della ripresa. Il Brasile conferma di soffrire talvolta di mancanza di fantasia e imprevedibilità - leggi: Neymar -, spreca qualche occasione di troppo con l'uomo in più, non brilla anche a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco dell'Arena do Gremio, ma mantiene la propria imbattibilità nella competizione. Senza aver ancora subìto un gol, tra l'altro. E ora, lo scenario è tra i più gustosi possibili: quello di uno scontro con l'Argentina in semifinale. Se Messi e compagni supereranno il Venezuela, sarà Superclásico.

Copa America
Cavani regala all'Uruguay il primo posto, pari tra Ecuador e Giappone: passa il Paraguay
25/06/2019 A 05:11

La cronaca della partita

Nel Brasile c'è Allan, in campo con una fasciatura alla testa per una caduta avvenuta prima della gara. Paraguay difensivo, con un terzino come Arzamendia spostato qualche metro più avanti. I padroni di casa premono da subito e hanno una grande palla gol con Firmino, che da ottima posizione calcia però tra le braccia di Gatito Fernandez. La grande chance per passare in vantaggio, però, capita anche a Derlis Gonzalez: controllo in area e destro al volo che Alisson devia miracolosamente in angolo. Il Brasile torna a rendersi pericoloso a 5 dall'intervallo: Filipe Luis lancia Coutinho, che da posizione defilata calcia col sinistro trovando nuovamente l'opposizione di Fernandez.

La ripresa si apre col botto: Balbuena stende Firmino in area e Tobar inizialmente assegna il rigore al Brasile, salvo cambiare idea, indicare la punizione al limite dei 16 metri - calciata successivamente a lato da Dani Alves - ed espellere il centrale del West Ham dopo aver controllato il replay. In 10 uomini, il Paraguay rinuncia completamente ad attaccare e imbottisce la squadra di difensori. Il Brasile inizia a creare occasioni su occasioni, pur senza brillare, ma manca di precisione nei pressi della porta: Fernandez salva su Arthur, Gabriel Jesus ed Everton non trovano la porta da posizione ideale, ancora Fernandez ha un ottimo riflesso su un colpo di testa di Alex Sandro. E, proprio al 90', Willian centra in pieno il palo col sinistro. Nel recupero ancora Everton e Coutinho sfiorano il gol decisivo. Ma il risultato non cambia: si va ai calci di rigore.

Dani Alves deluso in Brasile-Paraguay, Copa America

Credit Foto Getty Images

Dal dischetto, Alisson si erge subito a protagonista negando il vantaggio a Gustavo Gomez. Poi segnano tutti: Almiron, Coutinho, Valdez, Marquinhos, Rojas. È Firmino a far tremare il Brasile con una pessima esecuzione a lato, imitato però da Derlis Gonzalez. La palla della vittoria è sul destro di Gabriel Jesus, che non la fallisce: Gatito da una parte, sfera dall'altra e Brasile in semifinale.

La statistica chiave

Il Brasile sta fondando le proprie speranze di titolo in particolare sul rendimento difensivo: nell'ultimo anno, dopo l'eliminazione da Russia 2018, ha subìto appena due gol in 14 partite. Alisson è ancora imbattuto in questa Copa.

Il tweet

Il migliore in campo

Gustavo Gomez. Il rigore fallito sposta poco nella valutazione finale: gran prestazione dell'ex rossonero, che tra una chiusura e l'altra tiene valorosamente in piedi la baracca anche dopo l'espulsione di Balbuena.

Il peggiore in campo

Coutinho. Dovrebbe prendere in mano il Brasile, ma per gran parte del match delude clamorosamente. Si rifà parzialmente segnando uno dei calci di rigore.

La dichiarazione

Tite: "Giocare su un campo del genere, a livelli così alti, è assurdo. Non si riusciva a toccare il pallone. La palla arriva, rimbalza male e devi toccarla tre volte prima di stopparla. Assurdo. Si perdono sempre due, tre tempi".

Il tabellino

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Dani Alves (83' Paquetá), Thiago Silva, Marquinhos, Filipe Luis (46' Alex Sandro); Allan (71' Willian), Arthur; Gabriel Jesus, Coutinho, Everton; Firmino. Ct: Tite

Paraguay (4-4-2): Gatito Fernandez; Piris, G. Gomez, Balbuena, Alonso; Perez (74' R. Rojas), Sanchez (78' Escobar), M. Rojas, Arzamendia (61' Valdez); D. Gonzalez, Almiron. Ct: Berizzo

Arbitro: Roberto Tobar (Cile)

Gol: -

Rigori: Gomez (P) parato, Willian (B) gol, Almiron (P) gol, Marquinhos (B) gol, Valdez (P) gol, Coutinho (B) gol, Rojas (P) gol, Firmino (B) fuori, D. Gonzalez (P) fuori, Gabriel Jesus (B) gol

Ammoniti: Arzamendia, Piris, Alonso, Filipe Luis, Firmino, Arthur

Note: espulso Balbuena al 57'

Copa America
Lautaro Martinez-Agüero, Argentina ai quarti da seconda: 2-0 al Qatar
23/06/2019 A 20:45
Amichevoli
Paquetà si riscatta e segna nel 3-0 del Brasile alla Corea del Sud: anche Danilo in gol
19/11/2019 A 15:45