Ci si attendeva un grande Gareth Bale contro il Belgio, ma a suo modo, il giocatore del Real Madrid ha saputo rendersi importante e trascinare la propria Nazionale in semifinale anche senza entrare a tabellino nella voce gol e/o assist. Ad essere davvero decisivo è stato però Robson-Kanu con l'attaccante classe '89 a realizzare la rete del sorpasso (il momentaneo 2-1) che ha dato ancora più vita al Galles e ha portato convinzione e tenacia all'interno della squadra di Coleman che credeva sempre di più alla vittoria e al, clamoroso, passaggio del turno. Non solo gol per l'ex Reading, Robson-Kanu ha reso la vita difficile alla coppia Alderweireld-Denayer, ha creato due occasioni da gol, concluso 3 volte verso la porta oltre ad aver vinto due dribbling nell'area di rigore avversaria, il tutto in 'soli' 29 palloni giocati. Non male per un disoccupato, visto che Robson-Kanu è rimasto senza squadra al termine dell'ultima stagione oltre al fatto che prima di questo Europeo l'attaccante inglese, poi naturalizzato gallese grazie alla nonna di Caerphilly, era riuscito a segnare solo 2 reti in Nazionale maggiore dal 2010 al 2016.

LEGGI ANCHE - Il Galles fa la storia! 3-1 al Belgio: in semifinale sarà Bale contro Ronaldo

Euro 2016
Bale: "Coronamento di 8 anni di lavoro, da domani penseremo a CR7"
01/07/2016 A 21:30

La partita di Hal Robson-Kanu ai raggi X

  • 3 conclusioni
  • 2 conclusioni nello specchio
  • 1 gol
  • 2 occasioni create
  • 2 dribbling vinti in area
  • 29 palloni giocati
  • 0 offside
  • 1 fallo fatto
  • 1 fallo subito
  • 64,3% di precisione nei passaggi (14 passaggi)

LEGGI ANCHE - Bale: “Semifinale? Frutto del lavoro di 8 anni”

LEGGI ANCHE - Le pagelle di Galles-Belgio

La scheda di Hal Robson-Kanu

  • Data di nascita: 21/05/1989
  • Squadra: svincolato
  • Ruolo: attaccante / ala sinistra
  • Piede preferito: mancino
  • Valore di mercato (transfermarkt): 2 milioni
  • Altezza x peso: 1,83 m x 83 kg

LEGGI ANCHE - Witsel vicinissimo al Napoli

La nostra opinione

Robson-Kanu faticherà a trovare una nuova squadra? Secondo noi no...Anche se è tutta da vedere quella che sarà la sua prossima destinazione dopo la lunghissima militanza al Reading. Il classe '89 ha vissuto solo per un anno l'esperienza della Premier League, nella stagione 2012/13, dove comunque non aveva sfigurato con 7 reti in 25 presenze. Oltre alla poca esperienza in Premier, volge a suo sfavore il fatto che Robson-Kanu non sia un bomber da 25 gol a stagione visto che il suo record di marcature è proprio quel 7 in Premier League nel 2013; e anche nelle serie minori il londinese non è mai andato oltre i 5 gol stagionali. Il suo punto di forza? Certamente la duttilità, l'ex Arsenal (dove crebbe calcisticamente dal 1999 al 2004) ha fatto vedere grandi cose in questo Europeo come punta centrale ma più e più volte è stato impiegato come ala sinistra, pronto ad utilizzare la propria velocità sulla fascia e mettersi a disposizione dei propri compagni di reparto. Dove andrà a finire? Senza problemi riuscirà a trovare un contratto in un top club della Serie B inglese ma non è detto che la grande esperienza europea non gli possa aprire - nuovamente - le porte della Premier League.

VIDEO - Da Perisic a Payet: i 10 giocatori di Euro 2016 che animeranno il mercato estivo

Euro 2016
Le pagelle di Galles-Belgio 3-1
01/07/2016 A 21:26
Euro 2016
Il Galles fa la storia! 3-1 al Belgio: in semifinale sarà Bale contro Ronaldo
01/07/2016 A 20:50