Chi meglio di Fabrice Muamba potrebbe capire quello che sta attraversando Christian Eriksen dallo scorso 12 giugno, giorno in cui nel corso di Danimarca-Finlandia, il centrocampista dell'Inter si è accasciato al suolo in seguito ad un arresto cardiaco. Qualcosa di molto simile a quanto accaduto proprio a Muamba nel 2012, quando nel corso della sfida di FA Cup del suo Bolton contro il Tottenham, un arresto cardiaco gli fermò il cuore per un'ora e 18 minuti e lo costrinse a dire addio al calcio nell'estate dello stesso anno. L'ex giocatore inglese, che subito dopo l'accaduto ha voluto far sentire la propria vicinanza al numero 10 danese, ha rivelato al Mirror il contenuto dei propri messaggi: "Gli ho detto che se avesse mai avuto bisogno di una persona, qualcuno con cui parlare, doveva sentirsi libero di farmelo sapere. Condividerò la mia esperienza con lui".

"Recupero notevole finora"

Euro 2020
Premio UEFA Kajer e staff Danimarca. Eriksen: "Vi devo la vita"
24/08/2021 A 15:21
"Sono giorni pesanti per lui, quando sarà il momento sono sicuro che saremo in grado di sederci e parlare. Se c'è qualcosa di buono che può succedere durante questo Europeo, è che Eriksen stia bene. Questa è la cosa più importante per me, indipendentemente da chi vincerà gli Europei. La cosa più importante è come ha risposto bene Christian e il recupero che ha fatto finora è stato notevole", così ha concluso Muamba.

Lukaku: "Ho parlato con Eriksen, sono felice che sia tra noi"

Euro 2020
Spinazzola: "Infortunio? Dopo mezz'ora testa già al rientro"
11/08/2021 A 16:32
Euro 2020
Inghilterra, 11 arresti per gli insulti razzisti dopo il ko con l’Italia
05/08/2021 A 13:40