La sconfitta contro l'Italia in finale degli Europei, ai rigori, aveva lasciato non pochi strascichi all'Inghilterra. Gli errori di Rashford, Sancho e Saka fecero tanto male alla Nazionale dei Tre Leoni, con alcuni tifosi che presero d'assalto i social per insultarli, per essersi macchiati di questo disonore. Possiamo capire la rabbia, ma qualcuno andò davvero oltre. Vedi Justin Lee Price, ragazzo di 19 anni, che insultò - in modo razzista - Rashford su twitter. Il ragazzo era stato denunciato e ora è stato condannato a 6 settimane di reclusione per insulti di stampo razziale.
Dopo essere stato denunciato nel luglio scorso, il ragazzo provò a scamparla cambiando l'username del suo account twitter, ma questo non fu sufficiente per essere prelevato dalla polizia e interrogato. Inizialmente aveva negato i fatti, ma successivamente ha ammesso di aver pubblicato il tweet incriminato, ribadendolo poi all'udienza che si è tenuta il 17 marzo scorso. Ora la decisione della Corte del Worcester Magistrates’ Court che l'ha giudicato colpevole con la condanna a sei settimane di reclusione.
Il commento di Mark Johnson, procuratore della Corona della Contea di West Midlands...
Mondiali
Ranking: Belgio perde la vetta, l'Italia rischia la top 10
30/03/2022 A 16:30
Price ha preso di mira un calciatore per il colore della sua pelle e la sua azione era un’incitazione all’odio razziale. Coloro che si rendono responsabili di questi comportamenti rovinano lo sport. Spero che questo precedente serva a far arrivare il messaggio che il razzismo non è tollerabile e che i trasgressori saranno perseguiti nella misura massima consentita dalla legge

"Eroe" e "Fratello": l'Inghilterra "ripara" il murale di Rashford

Amichevoli
Raspadori, il volto e il simbolo dell'Italia che riparte
30/03/2022 A 15:57
Qualificazioni Mondiali Europa
Ventura: "Mancini sostenuto, io abbandonato e unico colpevole"
30/03/2022 A 07:24