E' il colpo di questa sessione di trasferimenti, uno dei pezzi più pregiati tra i cosiddetti "parametri zero". David Alaba sarà un nuovo giocatore del Real Madrid: bruciata la concorrenza di Barcellona, Manchester United, City e PSG grazie ad un accordo raggiunto con i galacticos sulla base di circa 12 milioni netti a stagione fino al 2025. Il difensore austriaco, dopo aver rifiutato il rinnovo con il Bayern Monaco, è pronto a salutare la Germania e cominciare a partire dal prossimo luglio la sua nuova avventura in terra spagnola. Il classe '92 lascia la baviera con in bacheca nove Meisterschale, due Champions League, sei Coppe di Germania e non solo, andando ora a rimpolpare un reparto difensivo madridista caratterizzato da una sempre maggiore incertezza.
Il maggior punto di domanda, in tal senso, è il futuro di Sergio Ramos, per cui l'ancora mancato rinnovo sembra poter aprire la strada ad un definitivo addio. Di questo e del colpo Alaba abbiamo chiesto ad Eurosport Spagna, con il collega Felix Martin che ci ha spiegato perché sarebbe un super acquisto per il Real e perché il Barcellona - alla disperata ricerca di un rinforzo di livello in difesa - non poteva permetterselo (traduzione di Samuele Ragusa).
Calciomercato 2020-2021
Che colpo del Real: arriva Alaba, per Marca è fatta
18/01/2021 A 23:31

1) Perché Alaba è un ottimo acquisto per il Real?

"Come tifoso del Real sono molto contento che abbia firmato. Alaba è uno dei migliori difensori d'Europa ed è importante che il Real sia riuscito a chiudere per lui nonostante la concorrenza di tanti altri top club europei. Sappiamo che squadre come City, United, PSG e Juventus lo hanno corteggiato molto: il fatto che abbia scelto il Real significa molto. Mi ricordo il Bayern Monaco di Guardiola e la versatilità che Alaba dimostrava nei suoi schemi, ha giocato davvero in ogni posizione (l'unica che gli è mancata è stata il portiere). Immagino che non sia più veloce come in quegli anni, credo che sia questo il motivo per cui non gioca più a sinistra, ma penso che sia cresciuto per intelligenza ed epserienza, così da poter diventare un ottimo difensore centrale o - addirittura - un mediano. La linea difensiva del Real si è dimostrata davvero debole quest'anno, ogni volta che Ramos o Casemiro sono stati fuori, la squadra ha dovuto lottare molto per mantenere la propria porta inviolata. E questo è proprio il motivo per cui l'acquisto di Alaba è molto importante per noi. Varane non sta giocando bene quest'anno e ha bisogno di fare il salto di qualità, non sappiamo se Sergio Ramos giocherà ancora al Real quindi, a mio avviso, Alaba sarà molto importante per Zidane e per il Madrid. Un solido centrale di difesa o un gran mediano, due dei ruoli in cui il Real si è dimostrato più debole quest'anno: il suo arrivo è davvero importante".

Sergio Ramos

Credit Foto Eurosport

2) Cosa farà ora Sergio Ramos?

"Il caso Ramos è ancora sconosciuto. Nessuno sa come andrà a finire. Io credo che - comunque - non gli andrà giù il fatto che il Real abbia già ingaggiato un suo possibile sostituto (Alaba). Per come la vedo io, la situazione più naturale sarebbe che Ramos prolungasse il proprio contratto, poi chissà...specialmente con il PSG e i soldi che potrebbero mettere sul piatto. Nacho è sempre stato un ottimo terzo difensore centrale, capace anche di giocare su entrambe le fasce nel ruolo di terzino. La sua versatilità è sempre stata molto apprezzata da Zidane. Varane rimarrà, Militao probabilmente verrà ceduto in prestito, con diverse indiscrezioni che negli ultimi giorni vedono Tottenham e Bayern interessate a lui. E' un peccato perchè è un giovane molto promettente, gli è mancata la possibilità di mostrare quello che vale (un caso simile a quello di Jovic, Marcos Llorente, Reguilon e Hakimi).

3) Perché il colpo Alaba era impossibile per il Barcellona?

"La situazione in casa Barcellona è davvero delicata. La corsa alla presidenza è ancora in corso, non si conosce ancora il giorno delle elezioni e continuano a girare indiscrezioni su tutti i candidati. Al Barça avrebbe davvero fatto comodo un giocatore come Alaba considerando la fragilità difensiva dimostrata nel corso di questa stagione. Pique è infortunato, Umtiti è fuori dalle rotazioni di Koeman, Lenglet è lontano dal suo reale livello e ad evitare che la squadra affondasse ci hanno pensato i giovani come Ronald Araujo o Mingueza. Il Barcellona non potrà attuare alcun grande trasferimento prima che venga eletto un nuovo presidente. La prima cosa con cui avere a che fare a giugno, poi, sarà la situazione legata a Messi. In base a chi vincerà le elezioni, Messi deciderà se rimanere o andarsene, potendo valutare il progetto sportivo di ogni candidato. Se vincerà Laporta, per esempio, proabilmente scegliera di rimanere. Solo dopo questo, quando la situazione di Messi sarà risolta, il Barça potrà tornare a pensare ad ingaggiare nuovi giocatori. Probabilmente, sono state queste le cause che lo hanno portato a non continuare la corsa ad Alaba, o comunque a non vincerla. A causa dell'instabilità del club non è stato possibile muoversi in maniera concreta. Possiamo dire che l'inattività sul mercato e l'instabilità generale del club sono dovuti alla mancanza di un presidente e di una gestione adeguata".

Tonfo del Real Madrid: 2-1 Athletic, gli highlights

Liga
No al rinnovo col Real: Sergio Ramos tentato dal PSG
05/01/2021 A 15:06
Calciomercato 2020-2021
La top 15 dei parametri zero 2021: Messi, Alaba e non solo...
31/12/2020 A 15:59