Nel prepartita del derby, Fabio Paratici, Chief Football Officer della Juventus, ai microfoni di Sky Sport ha accettato di rispondere a qualche domanda sull’esame farsa di Suarez a Perugia, che lo coinvolge come indagato, con l’accusa di falsa attestazione al pm. Paratici ha detto di essere "molto tranquillo. Su questo argomento c’è un comunicato del club che chiarisce la mia posizione e quella del club, non credo di avere altro da aggiungere". Al di là dei possibili reati commessi, è stato contestato il fatto di aver scomodato addirittura un ministro della Repubblica per l'esame di un calciatore: "Sono amico di Paola De Micheli da quando eravamo ragazzi - si è giustificato Paratici -, siamo della stessa città. Anche lei ha già chiarito la sua posizione ieri (venerdì 4, ndr), non ho altro da aggiungere neppure su questo. Non credo sia inopportuno parlare con una persona che si conosce da molto tempo per chiedere un’informazione. Fare domande non è un reato".
Se tornassi indietro rifarei le stesse cose? Assolutamente sì
Serie A
Suarez, altre intercettazioni: "Tranchilla, lo estudio in avion"
05/12/2020 ALLE 17:06

Agnelli: "De Laurentiis? Gli ho detto la Juve si attiene ai regolamenti"

Serie A
Caso Suarez, avviso di garanzia per Fabio Paratici
04/12/2020 ALLE 16:10
Serie A
Caso Suarez "una farsa", indagati i manager della Juve
04/12/2020 ALLE 10:55