"Di punti dobbiamo farne ancora tanti, 75 potrebbe essere la soglia giusta ma è difficile fare calcoli. Ci sono ancora tanti scontri diretti. Crediamo totalmente in quello che facciamo, abbiamo serenità e fiducia. Dieci partite sono tante e la lotta si farà molto dura". Così, in conferenza stampa alla vigilia del match di San Siro contro la Sampdoria, il tecnico del Milan Stefano Pioli inquadra il rush finale di stagione e fissa la soglia ipotetica per la qualificazione alla prossima Champions (il Milan è attualmente secondo in classifica con 59 punti): "Dobbiamo pensare alla gara contro la Sampdoria, è importante e difficile. Troviamo una buonissima squadra motivata e allenata da un grande allenatore (Ranieri, ndr). Lo stimo perché è stato il tecnico che mi ha dato di più nella mia carriera da allenatore". E sulle condizioni di Ibrahimovic: "Sta bene, ci siamo sentiti quotidianamente come con gli altri, è contento di essere tornato in Nazionale ed è a disposizione. Ha fatto due allenamenti di livello, è arrivato in buonissime condizioni".

"Arriva la fase decisiva della stagione"

"Le responsabilità ce le siamo sempre prese con grande convinzione e fiducia. Arriva il momento decisivo della stagione, tutto quello che abbiamo fatto finora lo abbiamo fatto per essere qui in questo momento. Vogliamo arrivare a fine stagione senza rimpianti giocando da Milan".
Calciomercato 2020-2021
Il Milan su Ilicic: perché l'affare è possibile
01/04/2021 A 10:03

Sui rinnovi

"La serenità la vedo negli occhi di Ibrahimovic, Calhanoglu e Donnarumma, i giocatori che trattano il rinnovo. Il loro futuro per noi è adesso, cambierebbe tutto per noi andare o non andare in Champions League, vedo molta concentrazione e attenzione".

Sul sogno Scudetto

"La squadra deve pensare così, ci mancherebbe che pensi in negativo, poi sappiamo benissimo di dover tramutare le speranze in prestazioni convincenti. Vincere è difficile, ma la squadra deve andare in campo con fiducia e consapevolezza".

Sullo stato di salute della squadra

"Se avessi potuto avrei dato vacanze a tutti, avevamo bisogno di questo stacco. I 5 giocatori di movimento che sono rimasti stanno bene, chi è rientrato dalla Nazionale è tornato in buone condizioni, tranne Brahim Diaz che ha dei problemi e lo valuteremo".

Il tabù San Siro

"I nostri numeri casalinghi sono nettamente inferiori a quelli in trasferta. Per questo diventa importante tornare a vincere nel nostro stadio".

Sull'eventuale riscatto di Tomori

"Siamo molto soddisfatti di come si è inserito, è un bel ragazzo sorridente e disponibile. Ci dà caratteristiche importanti".

Sul momento difficile di Hauge

"Ha avuto un appannamento dal punto di vista fisico ma è fisiologico, è arrivato quando la stagione in Norvegia stava per finire ed era più brillante degli altri. In questi due giorni l'ho visto in buone condizioni".

Pioli: "Ora serve determinazione per prenderci la Champions"

Serie A
Milan-Sampdoria: probabili formazioni e statistiche
01/04/2021 A 09:47
Calciomercato 2020-2021
Milan-Donnarumma, adesso si rischia lo scontro
01/04/2021 A 06:31