Crotone-Fiorentina, atto conclusivo del campionato di Serie A per calabresi e toscani, si è concluso col punteggio di 0-0. Gara arbitrata da Eugenio Abbattista. In una partita vivace ma senza reti, brillano Messias e Ounas. Terracciano provvidenziale in due occasioni, Vlahovic e Simy rimangono a bocca asciutta. Ultima di Serie A agrodolce per Ribery.
Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match. Informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (21/07)
21/07/2021 A 20:36
Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle del Crotone

Gian Marco CRESPI 6,5: esordio fortunato in Serie A per il classe 2001. Nel bel mezzo di una bolgia in area di rigore, il suo tallone respinge un colpo a botta sicura di Bonaventura. La fortuna del principiante?
Koffi DJIDJI 6: scala dal centro alla fascia. Non azzarda progressioni avanzate, tiene il freno sempre sottomano, soffre una certa insicurezza tecnica.
Luca MARRONE 6,5: comoda amministrazione della palla dal centro della tasca di difesa a tre.
Giuseppe CUOMO 6,5: in attacco, gara giocata al trotto. In difesa è vigile nell’opporre il corpo sulle incursioni di Castrovilli e Ribery.
Pedro PEREIRA 6: la squadra manovra col freno tirato, eppure lui si complica la vita con alcune sbavature in fase di possesso.
Junior MESSIAS 7: non stenta a proporsi in profondità. Tempesta la porta di Terracciano per tutta la gara, ma la traversa gli nega la soddisfazione del gol.
Luca CIGARINI 6,5: propositivo nei suoi usuali lanci col contagiri, a sfidare la linea del fuorigioco. (dal 76’ ZANELLATO 5: rischia la doppia ammonizione, irruenza non necessaria).
Ahmad BENALI 5,5: partita sottotono, arriva sempre in ritardo all’appuntamento col pallone.
Salvatore MOLINA 5,5: Venuti gli si incolla in fase offensiva, lui si deprime.
Adam OUNAS 7: il suo estro manda in cortocircuito la retroguardia viola. Si smarca, non dà punti di riferimento, serve dei cioccolatini che i suoi compagni dovrebbero solo essere lesti nello scartare…
SIMY 5: Ounas e Messias gli sfrecciano da parte, lui rimane a guardare col respiro pesante. Amnesia clamorosa al 75°, quando manca l’impatto con la sfera a due passi dalla porta.
All. Serse COSMI 6,5: partita di carattere e orgoglio per il Crotone, che onora gli ultimi scampoli di gara, all’apice di un’annata che li condanna in Serie B.

Junior Messias e Martin Caceres - Crotone-Fiorentina Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images

Le pagelle della Fiorentina

Pietro TERRACCIANO 7: si guadagna la pagnotta con un doppio intervento sul finale di primo tempo; prima sventa il tiro di Messias in 1vs1, poi mette una pezza sul colpo di testa ravvicinato di Djidji.
Martin CACERES 6,5: è il riferimento principale quando si tratta di impostare dal basso. Non è pressato dall’urgenza di velocizzare il gioco, la sua partita fila liscia senza sbavature clamorose. (dal 84’ IGOR sv).
Lucas MARTINEZ QUARTA 5,5: il suo è un intervento killer sullo stinco di Ounas, che Abbattista non punisce clamorosamente. Qualche leggerezza in fase di impostazione.
Maximiliano OLIVERA 6,5: staziona in posizione centrale della difesa a 3 schierata da Iachini. Gara ordinata e vigile.
Lorenzo VENUTI 5,5: Cuomo neutralizza la sua spinta offensiva. Iachini lo toglie per guadagnare una leva in più là davanti. (dal 64’ CALLEJON 6,5: porta più peso offensivo in campo e alimenta la crescita progressiva dei Viola).
Giacomo BONAVENTURA 6: prova a scrollarsi dalle spalle il possesso a tratti logorroico dei calabresi, ma la difesa lo mura in più di un’occasione.
Erick PULGAR 6: le discese di Ounas gli creano qualche grattacapo, si fa ammonire e Iachini, per tutelarsi, lo toglie all’intervallo (dal 45’ BORJA VALERO 6,5: smista il pallone con più agio rispetto a Pulgar).
Gaetano CASTROVILLI 6,5: a differenza delle ultime partite non esita a lanciarsi in avanti. Il suo egoismo offensivo permette di rigenerare il fuoco dell’offensiva viola. (dal 45’ EYSSERIC 6: elusivo tra le linee, ma mai pericoloso sotto porta)
Cristiano BIRAGHI 7: nel faccia a faccia con Pereira, è la pedina dominante. Prestazione votata all’attacco, ma i suoi cross non scalfiscono la difesa dei calabresi.
Dusan VLAHOVIC 5,5: viene a prendersi il pallone all’altezza della trequarti Viola. Nonostante le condizioni avverse, il gioco non scappa mai dai suoi piedi. Si spreca, ci mette energia, ma troppe volte le limitazioni tecniche della squadra lo hanno costretto a partite di sacrificio. Chissà cosa potrà diventare quando saranno dei top player ad armare il suo istinto rapace…
Franck RIBERY 5: spreme fino all’ultima goccia di sudore questa sua avventura in maglia viola, ma incide poco. (dal 76’ KOKORIN 5,5: non trova il ritmo-gara).
All. Giuseppe IACHINI 6: la squadra fa il minimo indispensabile, a tratti diventa succube delle scorribande calabresi. Non il modo ideale per concludere la propria esperienza in viola, ma il punticino c’è.
IL REPORT DEL MATCH

Vendita, Cairo, giornalisti: il meglio di Commisso in 6 minuti

Serie A
Anticipi e posticipi di 1a e 2a giornata, dove vederle tra DAZN e Sky
19/07/2021 A 18:15
Calcio
Fiorentina, Antognoni al veleno: "Commisso senza rispetto"
18/07/2021 A 11:08