E' finita l'assemblea straordinaria di Lega Serie A, convocata d'urgenza dopo l'annuncio della nascita della Superlega europea. Inizialmente non dovevano esserci Inter, Juventus e Milan, ossia le big protagoniste della vicenda a livello italiano e firmatarie fondatrici di questa nuova realtà, le tre squadre però alla fine hanno partecipato e quello che è trapelato dalle prime indiscrezioni è un solo concetto: i tre club vogliono continuare a giocare in Serie A.

Le richieste degli altri club

Alla videoconferenza erano presenti rappresentanti di tutti e 20 i club. Le 17 società non coinvolte avrebbero chiesto alle big, secondo quanto scrive Sportmediaset, il motivo per cui l'annuncio sia stato fatto ora, a campionati e Coppe europee ancora in corso, e se questo progetto sia irreversibile. E non avrebbero ricevuto risposte in merito.
Serie A
Serie A 2021/2022: si comincia domenica 22 agosto
15 ORE FA
Stando alle prime speculazioni, però, la risposta alla prima domanda sarebbe da ricercare nel braccio di ferro con la UEFA: la riforma della Champions League (appena annunciata e ovviamente già progettata) non sarebbe piaciuta ai club in questione, che quindi avrebbero colto al volo l'occasione pr concretizzare un'idea di cui si parlava da tempo.

Violenta la reazione di Cairo

Dopo le proteste della mattinata di Atalanta e Cagliari, arriva al termine dell'assemblea il durissimo commento di Urbano Cairo, patron del Torino, raccolto dall'ANSA:
È un attentato alla salute di una associazione come la Lega: se uno come Marotta, ad dell'Inter, fa una cosa del genere si deve dimettere dalla Figc subito, e deve vergognarsi.
Prosegue con toni accesissimi l'invettiva del presidente granata: "Tu sei ad dell'Inter, società che ha concepito con altre 11 il progetto Superlega, non puoi rimanere a rappresentare la Serie A in Figc perché stai attentando alla vita di una associazione. Il progetto non andrà in porto, ma chi lo ha concepito sta attentando alla lega di serie A e per questo tradimento deve dimettersi e vergognarsi. E la stessa cosa vale per Agnelli".
"Sembra che il progetto l'abbiano depositato il 10 gennaio - continua - quindi gli ho detto durante la riunione 'come puoi venire qui a parlare di solidarietà quando hai sabotato la trattativa coi fondi, sapendo già che stavii facendo la Superlega? Come puoi andare a trattare per l'operazione fondi quando stai già lavorando alla Superlega?".
Ma come si fa? È un tradimento, è da giuda

Superlega, la guida: tutto quello che c'è da sapere in 90''

Serie A
Zanetti: "Suning avrebbe potuto vendere. Scudetto? Merito di Conte"
17 ORE FA
Serie A
Lo Monaco: "Mourinho? Per quanto guadagna è scarso"
18 ORE FA