Dopo due anni di stop per la pandemia di coronavirus, gli stadi di tutta Italia sono pronti a riabbracciare il pubblico con la massima capienza. Le campagne di abbonamento per la stagione 2022-23 sono già partite, o in partenza, per tutte le squadre della massima serie, con prezzi molto differenti.
La Juventus si conferma come società più esigente nei confronti dei propri tifosi. L'abbonamento più economico allo Stadium costa 650 euro, una cifra doppia o tripla rispetto alle altre big del campionato. La tessera più costosa tocca invece un massimo di 2.700 euro, buona per assistere alle gare casalinghe sulle comfort seats della tribuna ovest.
Anche le due milanesi hanno già aperto la campagna abbonamenti con prezzi più popolari rispetto alla Juve. I costi per presenziare alle partite interne dell'Inter variano da un minimo di 269 euro per la curva al secondo anello verde di San Siro a un massimo di 2.500 per la tribuna rossa centrale. Il Milan apre agli abbonati anche l'ultimo anello, dove è possibile acquistare abbonamenti per un minimo di 199 euro al terzo rosso centrale, mentre la zona più cara è la tribuna d'onore rossa, che stacca tessere al prezzo di 3.000 euro l'una.
Serie A
Le rose più cresciute di valore in Europa: Milan al terzo posto
20/06/2022 A 13:39
https://i.eurosport.com/2022/06/20/3396188.jpg
La Roma propone abbonamenti con un prezzo minimo simile a quello di Inter e Milan (255 euro per la curva nord) e un massimo molto abbordabile, pari ai 914 euro della tessera in tribuna Montemario. A oggi, lunedì 20 giugno, la Lazio deve ancora ufficializzare i prezzi della nuova campagna, ma secondo molti rumors saranno allineati con quelli della Roma.
L'Atalanta propone invece un abbonamento popolare a un minimo di 215 euro per la curva Morosini e i distinti sud, accompagnato da una cifra record per la tribuna d'onore nerazzurra, pari a 3.600 euro. Per assistere alle gare casalinghe del Bologna, invece, si va da un minimo di 210 euro per un posto in curva Bulgarelli a un massimo di 1.400 in poltrona Gold.
E le neopromosse? La Cremonese deve ancora aprire la campagna, ma abbiamo già i dati riguardanti Monza e Lecce. La società di Silvio Berlusconi propone abbonamenti a prezzi super-abbordabili. Si va da un minimo di 250 euro per la curva sud a un massimo di 1.400 per la tribuna ovest. A Lecce, invece, si oscilla tra i 305 euro delle curve e i 2.500 del settore VIP, con prezzi in netto rialzo rispetto alla stagione 2019/20, quando la squadra tornò in Serie A dopo sette anni chiudendo però il campionato al terzultimo posto, con retrocessione.

Top 11 Serie A 21/22: Maignan-Brozovic capisaldi, Leao new entry

Serie A
Serie A: il calendario delle amichevoli estive 2022
19/06/2022 A 12:14
Calciomercato
Zaniolo-Juventus, ci siamo: ecco l'accordo con la Roma
5 ORE FA