Juventus-Napoli, match valido per la 20a giornata della massima serie, è terminato sul punteggio di 1-1, frutto delle reti di Mertens nel primo tempo e di Chiesa nella ripresa. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle della Juventus

Coppa Italia
Le pagelle di Juventus-Samp 4-1: molto bene Arthur, top Cuadrado
12 ORE FA
Wojciech SZCZESNY 6 – Incolpevole sul gol subito.
Juan CUADRADO 6 – Si sono viste sue versioni più brillanti. Non è negativo ma, il ‘vero Cuadrado’, è altra cosa.
Daniele RUGANI 6 – Vicino a de Ligt non commette errori.
Matthijs DE LIGT 6 – Sfortunato, in occasione del gol: non fosse stata per la leggera deviazione di Szczesny, probabilmente avrebbe salvato sulla linea.
Alex SANDRO 5 – Ennesima prestazione sottotono, di una stagione incolore, imprecisa, incomprensibile. Dal 75’ Mattia DE SCIGLIO 6 – Entra e fa il suo. Senza highlights.
Weston MCKENNIE 6 – Si mangia un gol abbastanza clamoroso in avvio, ma lì in mezzo al campo per intensità è presente. Non come qualche compagno di reparto...
Manuel LOCATELLI 5,5 – Non convince. In cabina di regia è lento nel dettare i ritmi e poco preciso in più di un’occasione.
Adrien RABIOT 5 – Solita prestazione scadente, senza giocate e senza incidere. Dal 10 gennaio rischia di non poter più scendere in campo. Per quanto visto spesso in questi mesi, non una gran perdita. Dal 66’ Rodrigo BENTANCUR 6 – Una mezz’ora finale senza grandi spunti. Ma nemmeno grandi errori.
Federico BERNARDESCHI 6 – Una gara in cui prova a mettere generosità, svariando anche su entrambe le fasce. La realtà però è che non incide. Dal 66’ Paulo DYBALA 6 – Una mezz’ora finale senza particolari squilli anche per lui.
Alvaro MORATA 5,5 – Prova a partecipare alla manovra della squadra, a farsi vedere e duettare con i compagni. Davanti però è ben controllato dal duo difensivo del Napoli, dando ancora una volta, quest’anno, la sensazione di essere poco incisivo. Dal 75’ Moise KEAN 6 – Finale di partita onesto. Non crea pericoli però al Napoli.
Federico CHIESA 7 – Predica in quella ‘valle di lacrime’ che è la manovra offensiva della Juventus. Le solite praterie da coprire da solo in ripartenza, la solita responsabilità di creare qualcosa con uno dei suoi strappi. Pesca il gol. Salva la Juve. Non una novità. Dall’81’ Dejan KULUSEVSKI – sv.
All. Massimiliano ALLEGRI 5,5 – Juve da compitino, as usual. Primo tempo scadente, con un Napoli che nonostante l’emergenza si muove meglio. Ripresa più coraggiosa, se non altro dopo il gol. Una squadra ‘casuale’, nelle sue sfuriate. E questo è quanto.

Le pagelle del Napoli

David OSPINA 6 – Non ha colpe sul gol subito.
Giovanni DI LORENZO 6,5 – Un paio di buone diagonali difensive e qualche chiusura precisa.
Amir RRAHMANI 6,5 – Si muove bene con Juan Jesus, coordinando precisamente la difesa partenopea.
Juan JESUS 6,5 – Ormai una certezza del reparto, specie quando le partite contano, quando tiene accesa la luce per tutti i 90 minuti.
Faouzi GHOULAM 6 – In fase di spinta pochino. Paradossalmente, per caratteristiche, fa meglio dietro, dove non concede fughe a un cliente teoricamente scomodo come Cuadrado.
Stanislav LOBOTKA 6,5 – Tanta legna lì in mezzo, tanta attenzione nel far schermo alla difesa e uscite di palla molto spesso pulite e precise. Dal 92’ Alessandro ZANOLI – sv.
Diego DEMME 6 – Un po’ più impreciso rispetto al compagno di reparto, ma la sostanza è la stessa: uscite e pulizia.
Matteo POLITANO 6 – Parte con un primo tempo molto convincente. Cala un po’ nella ripresa. Forse un po’ troppo. Dal 76’ Eljif ELMAS – sv.
Piotr ZIELINSKI 5,5 – Per l’ASL 2 Napoli Nord dovrebbe essere in quarantena, ma Zielinski in campo, questa sera, in isolamento, ci si mette da solo. Poche giocate incisive; qualche tiro da fuori che non crea problemi.
Lorenzo INSIGNE 6 – Non brilla per tutta la partita, ma è nell’azione del gol, con il cambio di gioco e l’apertura iniziale.
Dries MERTENS 7 – Svaria su tutto il fronte offensivo del Napoli, con il piglio di un furetto e l’intelligenza di uno che ne ha viste passare tante. Il gol è un’eccellente combinazione di tecnica e potenza. Uomo partita. Dall’88’ Andrea PETAGNA – sv.
All. Marco DOMENICHINI 6,5 (vice Spalletti) – In emergenza soprattutto in mezzo al campo e senza l’allenatore in panchina, il Napoli sa cosa fare, dimostrando di avere un’identità chiara. Molto più chiara di quella della Juventus, ad esempio. Frutto, evidentemente, di un lavoro prezioso.

Le nuove maglie della Serie A 2021-2022

Coppa Italia
Juventus show: 4-1 alla Samp, quarti conquistati
15 ORE FA
Serie A
Spalletti: "Osimhen? Fondamentale averlo ritrovato"
IERI A 21:24