Da Torino è partita la 104esima edizione della Corsa Rosa, ma la nascita del Giro d'Italia si perde ormai tra le nebbie del primo decennio del secolo scorso. Il percorso inaugurale della grande corsa a tappe lungo lo Stivale fu molto differente da quello cui siamo abituati oggi: soltanto 8 tappe (contro le 21 odierne), ma lunghissime ed estenuanti, con partenza da Piazzale Loreto, a Milano.

Il Giro d'Italia 1909: corridori fermi a un punto di controllo a Rimini

Credit Foto Imago

Classifiche e risultati

Giro d'Italia
Giro d'Italia: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
08/05/2021 A 21:47
| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | Classifica generale | L'Albo d'oro |

Milano-Bologna il 13 maggio

Cominciato nella notte del 13 maggio 1909, il Giro toccò Bologna, Chieti, Napoli, Roma, Firenze, Genova e Torino per 2.447,9 km complessivi, ma le frazioni erano così lunghe che, tra una e l'altra, si osservavano uno o due giorni di riposo. La più breve fu l'ultima, da 206 km, da Torino e Milano, ma in ben quattro occasioni si superarono ampiamente i 300: la tappa inaugurale, da Milano a Bologna, impegnò i corridori per 397 km, e quella successiva, con traguardo a Chieti, per 378,5.
TappaGiornoPercorsoKMVincitore
113 maggioMilano - Bologna397Dario Beni
216 maggioBologna - Chieti378,5Giovanni Cuniolo
318 maggioChieti - Napoli242,8Giovanni Rossignoli
420 maggioNapoli - Roma228,1Luigi Ganna
523 maggioRoma - Firenze346,5Luigi Ganna
625 maggioFirenze - Genova294,1Giovanni Rossignoli
727 maggioGenova - Torino354,9Luigi Ganna
830 maggioTorino - Milano206Dario Beni

Eberardo Pavesi, Carlo Galetti e Luigi Ganna al termine della seconda tappa del Giro d'Italia 1909, da Bologna a Chieti

Credit Foto Imago

Solo 49 corridori fecero ritorno a Milano

Dei 127 partecipanti, soltanto 49 completarono la corsa: il successo andò a Luigi Ganna (già vincitore della Milano-Sanremo in quello stesso anno) della squadra Atala, che si piazzò davanti a Carlo Galetti (Rudge Whitwort) e a Giovanni Rossignoli (Bianchi). La classifica generale venne stilata contando i piazzamenti nelle singole tappe e non il tempo complessivo di percorrenza: se così fosse stato, infatti, avrebbe stravinto Giovanni Rossignoli.
Segui il Giro d'Italia LIVE su Eurosport Player e Discovery+: scopri l'offerta bomba

Luigi Ganna, ma non è parente di Filippo

Luigi Ganna tentò il bis l'anno dopo, ma si dovette accontentare del 3° posto alle spalle di Carlo Galletti e Eberardo Pavesi. Per Ganna, comunque, la soddisfazione di aver vinto tre tappe, compresa la Torino-Milano finale. In carriera conta 6 successi di tappa al Giro d'Italia, possiamo definirlo un vincente a tutti gli effetti. Come Filippo Ganna che, con la cronometro di Torino, ha centrato invece il suo quinto successo in carriera al Giro. Nonostante il cognome, però, nessuna parentela tra i due, neanche alla lontana.

Il Magro racconta: la semplicità di Vincenzo Nibali, un campione rimasto umile

Giro d'Italia
Il film del Giro: le tappe e i risultati da Torino a Milano
03/05/2021 A 16:07
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53