Siamo nel bel mezzo della mini-pausa che separa il Gran Premio d’Italia e quello di Singapore, che si correrà domenica 2 ottobre. La trasferta a Marina Bay dista ancora qualche giorno, per cui i piloti si concedono qualche ulteriore giorno di riposo. Tra questi, ovviamente, anche Carlos Sainz. Il portacolori della Ferrari affila le armi in vista della fase finale del suo secondo campionato con la scuderia Ferrari, provando anche a fare un primo bilancio del suo Mondiale di Formula Uno 2022. Il nativo di Madrid ha rilasciato una lunga intervista a Marca, nella quale ha iniziato a parlare dei prossimi appuntamenti:Non vedo l’ora di correre queste sei gare, tra l’altro su circuiti molto diversi tra di loro. Ora, poi, inizieremo a viaggiare molto. Affronteremo prima la trasferta asiatica poi toccherà a quella americana. Sono tutti circuiti che mi piacciono, nei quali mi sono comportato bene nelle edizioni precedenti, per cui non vedo l’ora di iniziare”.

La Formula 1 ricorda la Regina Elisabetta II: minuto di silenzio

Pensando alle tappe in arrivo, Carlos Sainz analizza pista per pista:“Tra quelle che mancano forse c’è una delle mie preferite in assoluto, ovvero Suzuka. Un tracciato incredibile con un pubblico splendido. Mi è mancata questa parte di calendario negli ultimi due anni, per cui sono davvero contento di tornare. Dopodiché toccherà al Brasile, un’altra pista che mi regala bei ricordi, poi c’è Austin un altro dei miei tracciati preferiti, quindi il Messico dove sono sempre andato forte in una gara divertente grazie anche al clamoroso pubblico messicano”.
Formula 1
Caso Budget Cap: in arrivo il verdetto della Fia. Cosa rischia la Red Bull
17 ORE FA
Lo spagnolo fissa gli obiettivi per questo sul finale di stagione:Penso che sarò in grado di lottare per la vittoria, senza dubbio. Nelle ultime gare abbiamo battagliato per pole position e successi, anche se è vero che la Red Bull abbia un livello incredibile e stia davvero facendo grandi cose. Se noi riusciremo a migliorare la macchina, specialmente a livello di passo gara, trovando anche solo un paio di decimi, saremo pronti a lottare per la vittoria”.
Sei gare dal termine, sedici in archivio. Come si compone il bilancio di Carlos Sainz?“Penso di avere fatto progressi importanti durante la stagione. La mia prima vittoria è qualcosa che mi rende orgoglioso e che ti cambia a livello mentale. Il campionato, nel suo complesso, è stato complicato, ho anche avuto un po’ di sfortuna all’inizio con qualche ‘zero’ di troppo, per cui ho perso subito il contatto in classifica generale. Ad ogni modo, poi, sono cresciuto, ho centrato diversi podi per cui non posso lamentarmi affatto”.

Formula 1 in lutto: è morto Frank Williams, aveva 79 anni

Formula 1
Ferrari vittima di un attacco hacker! 7 GB di file pubblicati online
IERI ALLE 11:15
GP Singapore
🏎 Figuraccia FIA: se esiste un regolamento va fatto rispettare
IERI ALLE 08:52