È stata presentata ieri la nuova livrea della Haas, monoposto americana che prenderà parte al Mondiale 2021 di Fomula 1. Un team osservato speciale per una nuova coppia di piloti, formata dal tedesco Mick Schumacher e dal russo Nikita Mazepin, con il teutonico che desta la curiosità di tanti per i riscontri nelle categorie inferiori (vincitore del campionato FIA di F2) e per essere il figlio del grande Michael. Tuttavia, a finire sotto la lente di ingrandimento della squadra degli States è stata proprio la scelta dei colori della VF-21, che ricorda quella della bandiera della Russia. Secondo Motorsport.com, l’Agenzia Mondiale Antidoping (Wada), contrariamente alla FIA, avrebbe deciso di esaminare la livrea citata per una eventuale violazione del divieto di esporre riferimenti alla bandiera russa.
Una situazione particolare nata dal fatto che ci sarebbe incertezza relativamente alla clausola della sentenza secondo cui gli atleti russi non possono esporre pubblicamente alcun emblema nazionale o altro simbolo nazionale della Federazione del loro Paese, inclusi vestiti, attrezzature o altri oggetti personali. Da questo punto di vista, la Federazione Internazionale dell’Automobile ha fatto sapere che: "La decisione del CAS non vieta l’uso dei colori della bandiera russa". Una situazione davvero curiosa.
Formula 1
F1, GP Portogallo confermato: ecco il calendario 2021
05/03/2021 A 13:09

AMR21: la Aston Martin di Vettel e Stroll nel Mondiale 2021

Formula 1
Il Team Haas di Schumi Jr. svela la nuova livrea: colori "russi"
04/03/2021 A 10:33
Formula 1
La Formula 1 potrebbe tornare a correre in Africa nel 2023
22/02/2021 A 14:21