Test a Fiorano per Mick Schumacher, protagonista giovedì mattina di 200 km all’interno del circuito che sorge nei pressi della sede della Ferrari. Il tedesco è sceso in pista con la SF71H, auto che ha gareggiato nel Mondiale F1 2018. Dopo un mercoledì dedicato allo spagnolo Carlos Sainz, autore di una sessione di 300 km, i tecnici ed i meccanici della Rossa sono rimasti nel tracciato emiliano per due turni dedicati ai piloti dell’Academy. La mattinata è stata dedicata al campione in carica della FIA F2, impegnato nella massima formula dal 2021 con il Team Haas. Il teammate del russo Nikita Mazepin ha lasciato il volante nel pomeriggio al britannico Callum Ilott, attualmente impegnato con Ferrari nel Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS.
La giornata odierna segna il secondo test del 2021 per Schumacher con la monoposto italiana. Ricordiamo infatti che il figlio del sette volte campione del mondo Michael ha già effettuato dei test prima dell’inizio della stagione sempre a Fiorano. L’obiettivo è quello di aumentare il feeling del tedesco con una vettura di F1 dopo le prime due uscite con la formazione statunitense in Bahrain e a Imola.
GP Emilia Romagna
Leclerc: “Ferrari fatica in rettilineo", Binotto: "Meritavamo di più"
18/04/2021 A 17:49

Da Michael a Mick: 30 anni dopo un altro Schumacher debutta in F1

GP Emilia Romagna
Mick Schumacher che errore, va a muro mentre scalda le gomme
18/04/2021 A 13:47
GP Bahrain
Mick Schumacher, l’abbreviazione ‘MSC’ come omaggio al papà
26/03/2021 A 13:21