Pirelli resterà fornitore unico del Mondiale di Formula 1 fino al 2024. L’azienda italiana ha prolungato di un ulteriore l’accordo con FIA e Formula 1. Il vecchio contratto vedeva la scadenza nel 2023, ma questo allungo di un anno permetterà di gestire al meglio l’imminente cambio di regolamento che porterà nel 2022 all’utilizzo delle gomme da 18 pollici. Queste le parole di Stefano Domenicali:“La pandemia ha causato sconvolgimenti in tutto il mondo e la Formula 1 non ne è stata immune. Abbiamo quindi preso le misure necessarie lo scorso anno per posticipare la normativa di un anno al 2022. Siamo molto orgogliosi della nostra partnership con Pirelli e li ringraziamo per il loro approccio costruttivo a questo cambio di tempistica. Pirelli è molto consapevole del ruolo strategico che hanno le gomme in F1 e sappiamo che stanno lavorando molto duramente per fare in modo che i loro prodotti rappresentino il miglior equilibrio tra prestazioni e durata nel nuovo contesto tecnico. Attendiamo con impazienza l’inizio della stagione 2021 e siamo tutti entusiasti che le nuove auto e i nuovi pneumatici da 18 pollici entrino in pista secondo i nuovi regolamenti nel 2022“.

La nuova Mercedes W12, la monoposto da battere nel 2021

Anche il numero uno della FIA, Jean Todt ha espresso la sua soddisfazione per il prolungamento: “Voglio ringraziare la Formula 1 e Pirelli per la loro collaborazione, flessibilità e impegno nel nostro sport durante questo periodo così difficile. Il passaggio a ruote e pneumatici da 18 pollici fornirà sicuramente un’immagine più entusiasmante per le vetture di Formula 1, ma ha anche presentato una sfida tecnica significativa che richiede molti investimenti e sviluppo da parte di Pirelli poiché continuano a fornire pneumatici che si esibiranno a il livello più alto”.
Formula 1
F1, GP Portogallo confermato: ecco il calendario 2021
05/03/2021 A 13:09
Il commento di Marco Tronchetti Provera, CEO di Pirelli: “Anche il mondo del motorsport ha dovuto far fronte alle difficoltà causate dalla pandemia Covid-19, ma FIA e FOM hanno fatto un lavoro straordinario per organizzare un campionato di 17 gare nel 2020. Siamo ovviamente contenti di aver raggiunto questo accordo che prolungherà la nostra presenza ai vertici del motorsport mondiale fino al 2024. Pirelli è al fianco della Formula 1 da più di 70 anni, sin dalla prima gara nel 1950, e l’azienda continua a investire nei più alti livelli tecnologici di ricerca e sviluppo, come dimostrato dall’introduzione di pneumatici da 18 pollici a partire dal prossimo anno. Il Motorsport fa parte del nostro DNA”.

Hamilton: "Inclusione e diversità, è il momento di fare"

Formula 1
Il Team Haas di Schumi Jr. svela la nuova livrea: colori "russi"
04/03/2021 A 10:33
Formula 1
Vettel: "All'Aston Martin ci vorrà tempo per vincere"
03/03/2021 A 17:51