Cambiano le insegne, dalla Stiria all'Austria, ma non la musica: Max Verstappen domina e vince il Gp d'Austria a Spielberg, si porta a casa anche il punto del giro più veloce e chiude nel migliore dei modi il doppio impegno casalingo. Hamilton, 4° dietro Bottas e Norris dopo alcuni problemi accusati nella seconda parte di gara, vede l'olandese volare via in classifica, e appare sempre più disarmato di fronte ad una Red Bull che sembra non avere punti deboli. Buon 5° posto per la Ferrari di Carlos Sainz, che sfrutta una penalizzazione inflitta a Perez (6°). All'8° l'altra rossa di Leclerc, sopravanzata dal redivivo Ricciardo.

ORDINE D'ARRIVO

VerstappenRed Bull+
BottasMercedes+ 18"003
NorrisMcLaren+ 21"217
HamiltonMercedes+ 46"
SainzFerrari+ 57"
PerezRed Bull+ 58"
RicciardoMcLaren+ 1'01"
LeclercFerrari+ 1'02"
GaslyAlpha Tauri+ 1'03"
AlonsoAlpine+ 1 giro
GP Austria
Hamilton: “Ci rifaremo presto, uniti per lottare fino alla fine”
05/07/2021 A 11:56

MOMENTI CHIAVE

Perez nella ghiaia - E' subito Safety car per l'incidente di Ocon in curva 3: alla ripartenza duello rusticano fra Perez e Norris che si conclude col messicano nella ghiaia, e arretrato in decima posizione davanti a Leclerc, e l'inglese penalizzato di 5" per eccesso di difesa.
Ferrari su e giù - Partite per andare più lunghe possibile sul primo set di gomme (gialle Leclerc, bianche Sainz), le Ferrari evidenziano luci e ombre a livello strategico. Leclerc è veloce, supera anche Perez con un bell'incrocio in curva 5 ma viene tenuto in pista qualche giro di troppo rispetto al messicano e a Ricciardo, perdendo la posizione su entrambi al pit stop. Sainz va invece più lungo di tutti, e sfrutterà nel finale la gomma fresca.
Doppia penalità - Perez deve nuovamente difendersi da Leclerc, riproponendo per due volte la manovra che era costata la penalità a Norris. Così il messicano si vede affibbiati 10" di penalità che nel finale gli costeranno la posizione su Sainz.
Hamilton in crisi - Mentre Verstappen si costruisce un vantaggio tale da potersi permettere un secondo pit stop nel finale, Hamilton accusa problemi di stabilità - forse a seguito di qualche scordolata - e perde ritmo. Lascia passare per ordine del muretto il compagno Bottas, poi non può contenere Norris.
Zampata Sainz - Nel finale di gara, con gomme fresche, Sainz riprende Leclerc che non riesce a superare Ricciardo davanti a lui. Dal muretto ordinano al monegasco di lasciare passare Carlos, con gomme fresche, e lo spagnolo riesce nell'attacco alla McLaren. Poi tiene sotto i 10" il distacco da Perez e gli soffia la 5^ posizione finale.
https://i.eurosport.com/2021/07/04/3167144.jpg

I TOP

Max Verstappen - Semplicemente chirurgico, sfrutta al 100% il fattore campo e si porta a casa due week end perfetti e due vittorie che sono una pesante mazzata sulle velleità della Mercedes.
Lando Norris - Forse il vero MVP del Gp d'Austria, con una qualifica maestosa a pochi millesimi dalla pole e la solita gara fatta di ritmo e duelli corpo a corpo, da cui non si tira mai indietro.
Fernando Alonso - Frenato in qualifica dal malinteso con Vettel, recupera in gara quanto gli era stato tolto e si conquista il punticino con un gran sorpasso all'ultimo giro su George Russell. A lui l'idea di mettere in riga i giovanotti non dispiace affatto.

I FLOP

Sergio Perez - Per una volta che era riuscito ad andare forte anche in qualifica, è finito indietro per l'uscita nella ghiaia nel duello con Norris. Gara confusionaria, ancor di più con le penalizzazioni per l'eccesso di difesa su Leclerc. Fortuna che Verstappen non ha avuto bisogno della seconda punta.
https://i.eurosport.com/2021/06/18/3156336.jpg
Yuki Tsunoda - Vero che è rookie, ma rispetto agli altri ragazzini terribili continua ad avere una percentuale di errori troppo alta.

LA STATISTICA

Per dare un'idea del livello raggiunto da Max Verstappen nell'ultimo biennio, in Austria l'olandese ha centrato per la diciottesima volta consecutiva uno dei primi tre posti in qualifica.

Hamilton: "Inclusione e diversità, è il momento di fare"

GP Austria
Verstappen non sbaglia più, il Mondiale è nelle sue mani
05/07/2021 A 09:42
GP Austria
Sainz: "Ferrari veloce in curva, non lontani da Red Bull"
04/07/2021 A 19:37