All’autodromo Enzo e Dino Ferrari si è aperto il weekend dedicato al Gran Premio di Emilia Romagna, secondo atto del Mondiale 2021 di Formula Uno. A Imola i piloti sono scesi in pista per affrontare il primo dei tre turni di prove libere, che condurranno progressivamente alle qualifiche di domani pomeriggio e alla gara di domenica. La sessione iniziale di free practice si è rivelata davvero godibile, poiché sin dai primissimi minuti tanti big si sono messi a girare con costanza.

Ferrari a ridosso di Mercedes e Red Bull

Con mescola dura, la Ferrari di Carlos Sainz si è rivelata al livello della Mercedes di Lewis Hamilton e della Red Bull di Max Verstappen. Certo, non c’è modo di sapere quanto carburante avessero a bordo le varie monoposto, ma resta il fatto che con gomma bianca il giro più rapido dello spagnolo sia stato anche migliore di quello del britannico e dell’olandese. Il ventiseienne madrileno ha concluso una tornata in 1’17”296, precedendo di 35 millesimi il ventitreenne del Limburgo e di un decimo pulito Valtteri Bottas. Hamilton, invece, è rimasto a tre decimi, ma è anche stato vittima di un “dritto” proprio un istante prima dell’esposizione della bandiera rossa.
GP Emilia Romagna
Verstappen per vincere, Ferrari a caccia di conferme
15/04/2021 A 12:02
Infatti la sessione è stata fermata per 10 minuti quando la Red Bull di Sergio Perez è andata in testacoda alla variante Villeneuve con la posteriore sinistra stallonata. Assieme a lui si è fermata anche l’Alpine di Esteban Ocon, apparentemente indenne. Non è chiara la dinamica, in quanto non vi sono immagini che possano mostrare l’accaduto, ma Christian Horner dichiara che vi è stato un contatto tra i due.
Con la ripresa delle ostilità, tutti si sono dedicati alla simulazione della qualifica. Con mescola soft si è ammirato un sostanziale equilibrio tra le Mercedes e le Red Bull. Bottas, Hamilton e Verstappen sono risultati raccolti in appena 58 millesimi. La Ferrari, però, si è attestata subito a ridosso dei big three. Charles Leclerc, , si è rivelato molto veloce nonostante abbia potuto girare solo nella fase conclusiva della sessione. Il monegasco, infatti è rimasto a lungo fermo ai box per non meglio specificati problemi tecnici che però non sembrano aver messo in discussione la sua competitività. Sainz invece chiude ex aequo con l’Alpha Tauri di Pierre Gasly. Decisamente più lontani tutti gli altri.
GP IMOLA 2021 – CLASSIFICA LIBERE 1
1V. BottasMercedes1’16″564
2L. HamiltonMercedes1’16″605
3M. VerstappenRed Bull1’16″622
4C. LeclercFerrari1’16″796
5C. SainzFerrari1’16″888
6P. GaslyAlphaTauri1’16″888
7F. AlonsoAlpine1’17″457
8L. StrollAston Martin1’17″489
9N. LatifiWilliams1’17″739
10D. RicciardoMcLaren1’17″769
11G. RussellWilliams1’17″866
12K. RaikkonenAlfa Romeo1’17″883
13L. NorrisMcLaren1’17″935
14S. VettelAston Martin1’17″984
15A. GiovinazziAlfa Romeo1’18″058
16S. PerezRed Bull1’18″228
17E. OconAlpine1’18″360
18N. MazepinHaas1’18″823
19M. SchumacherHaas1’19″480
20Y. TsunodaAlphaTauri1’19″781

Ferrari, Mercedes, Red Bull: le macchine del Mondiale F1 2021

Formula 1
La nascita e le origini del mito della Ferrari
07/04/2021 A 11:15
GP Emilia Romagna
Verstappen contro Hamilton: l'alba di un grande duello
19/04/2021 A 11:07