Lewis Hamilton è reduce da due gare lontane dal podio. Un andamento assolutamente incredibile per il dominatore di questa era della Formula Uno che, quindi, cerca la immediata riscossa in vista del Gran Premio di Francia 2021, sul tracciato di Le Castellet. Il pilota inglese ha espresso le sue sensazioni nel corso della conferenza stampa che ha dato il via al weekend provenzale.
“Gare come quelle dell’Azerbaijan mi insegnano l’umiltà per non chiudere a mani vuote un fine settimana di duro lavoro. Sono cose che possono succedere, tuttavia. Al momento la Red Bull si conferma la monoposto più veloce, per cui Max Verstappen e Sergio Perez continueranno a rendermi la vita complicata”.
Il sette volte campione del mondo prova a spiegare cosa non stia andato in casa Mercedes, dopo due Gran Premi chiusi fuori dal podio. “Non è una sorpresa per noi, ce lo aspettavamo. Non dobbiamo distrarci e continuare a lavorare più concentrati che mai. Montecarlo e Baku sono state gare molto difficili, ma siamo riusciti a capire i problemi e questo ci rende più forti”.
GP Francia
La vittoria più importante della carriera di Verstappen
21/06/2021 A 09:37
Uno dei “nei” messi in mostra dalla W12 sembra il comportamento con gli pneumatici. Il nativo di Stevenage conferma questa criticità: “Le gomme sono un argomento enorme, mai come in questo 2021. La nostra monoposto lavora al meglio solamente in una finestra di utilizzo strettissima per cui non è facile ottenere il meglio da loro. Il bilanciamento della vettura deve procedere di pari passo con gli pneumatici, quindi ci sono piste nelle quali è il set-up che incide sulle gomme. In altri circuiti abbiamo un comportamento ottimo solo per alcuni giri, per cui quest’anno si tratta di un aspetto davvero importante”.

Hamilton: "Inclusione e diversità, è il momento di fare"

GP Francia
Pagelle: colpaccio Verstappen, Ferrari al buio, 4 a Leclerc
20/06/2021 A 16:58
GP Francia
Ferrari, Leclerc: "Migliorare? Non a breve termine"
20/06/2021 A 15:49