Ultimo round prima della pausa estiva. La MotoGP va in Olanda presso l'Università del Motociclismo di Assen in Olanda. Siamo arrivati all'atto numero 11 di questa stagione, al momento dominata da Fabietto Quartararo. Il francese ormai è una macchina da guerra priva di punti deboli. Non sbaglia da una vita, è sempre ultra competitivo e, soprattutto, di testa è superiore agli avversari. Ormai è considerato imbattibile e ciò mette ai rivali una gran paura e tanta pressione. La descrizione del cannibale perfetto. Per cui è naturalmente lui il favorito per questa gara, ma gli avversari non mancheranno. Gli orari ve li abbiamo mostrati qui, ora è tempo di sviscerare i cinque temi fondamentali prima del weekend olandese.

A.A.A Cercasi rivali di Quartararo. Fabietto dominerà ancora una volta?

Fabio Quartararo festeggia sul podio al termine del Gran Premio di Germania di MotoGP - Mondiale 2022

Credit Foto Imago

Gran Premio d'Olanda
GP Olanda 2022: orari diretta tv e Live-Streaming
20/06/2022 A 13:46
E' forse nel momento migliore della sua carriera. Fabio Quartararo sta letteralmente annichilendo gli avversari e in Olanda vuole continuare sulla falsa riga. La pista, a differenza di Barcellona e Sachsenring, è anche ottimale alla M1, per cui se nelle altre ha stravinto, chissà qui cosa potrà fare. L'obiettivo è chiudere in bellezza questa prima parte di stagione per poi partire tranquillo per le vacanze. Obiettivo podio, ma lui è naturalmente il favorito per la vittoria. Anche perché gli avversari si stanno tirando indietro da soli. Terzo atto consecutivo del dominio?

Pecco deve ripartire dopo due zeri di fila. Ci riuscirà?

La caduta di Francesco Bagnaia durante il GP di Catalogna di MotoGP - Mondiale 2022

Credit Foto Getty Images

Quando hai un minore distacco dall'ultimo posto della generale rispetto al primo, non è sicuramente un buon segno. Il mondiale è andato, ma Bagnaia deve sicuramente dare un segnale in Olanda, almeno per dare una scossa al suo morale al momento sotto terra. Non deve strafare, ne farsi prendere dalla troppa foga o dalla voglia di fare. Deve solo stare tranquillo e mettere in mostra il suo grande talento. Poi la fortuna prima o poi girerà. Intanto l'obiettivo di Assen deve essere quello di fare un buon weekend, costante e sempre tra le prime posizioni, stando lontano dai guai. Ce la farà?

Alla ricerca dell'Aleix perduto. Tornerà sul podio?

Aleix Espargaro

Credit Foto Getty Images

Solo qualche mese fa pensare a una cosa del genere sarebbe stato assurdo, invece ora è così: vedere Aleix fuori dal podio per ben due gare di fila è stato strano, anche se a Barcellona il secondo posto era assolutamente suo, prima del clamoroso errore di valutazione dei giri mancanti. In Germania invece le cose non sono andate totalmente per il verso giusto e la Aprilia ne ha pagato dazio. Urge tornare ad essere costanti in top three se si vuole mantenere formalmente il mondiale aperto. La concorrenza come al solito sarà ampia ma la spagnolo, se ne avrà, combatterà sicuramente per il podio.

Zarco in grande forma. Si confermerà la miglior Ducati?

Johann Zarco (FRA) Prima Pramac Racing

Credit Foto Getty Images

C'è un pilota che, per motivi misteriosi, non viene mai considerato dal grande pubblico, forse perché non ha mai mostrato grandi picchi di rendimento o exploit, ma solo enorme costanza. Parliamo naturalmente di Johann Zarco che al Sachsenring ha ricordato al mondo intero di essere un signor pilota, capace di grandissime cose. I risultati arrivano e il francese ora è la miglior Ducati nella generale, meglio ancora del tanto osannato Enea Bastianini, il quale è in un momento di flessione. Riuscirà a confermarsi il miglior rider di Borgo Panigale anche in Olanda? La concorrenza, come sappiamo, è fortissima ma soprattutto tanta!

Luca Marini proseguirà nel suo percorso di crescita?

Luca Marini, punta di diamante del Team VR46, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Per ultimo chiudiamo parlando di un rider che nelle ultime settimane ha svoltato. Se nel passato aveva fatto vedere buone cose ma in maniera altalenante, ora Luca Marini ha acquisito maggior consapevolezza dei suoi mezzi e, soprattutto, riesce ad essere veloce sia in qualifica che in gara. In Germania ha messo a segno il quarto piazzamento di fila in top ten, addirittura chiuso con un grandissimo quinto posto. C'è solo da continuare così, per dimostrare al mondo intero di stare su quella moto non per essere il fratello di Valentino Rossi, ma perché lo merita davvero.
Gran Premio di Germania
Bagnaia: "Caduta inspiegabile, mi girano le scatole"
19/06/2022 A 14:24
Gran Premio di Germania
Quartararo: "Gara masacrante, sono stanco ma felice"
19/06/2022 A 13:47