Bellissimo esordio della MotoGP nel Gran Premio del Qatar, primo atto del mondiale 2021. Nel buio di Losail il vento e il freddo scompigliano un po' i valori in pista e la corsa si rivela estremamente combattuta, dall'inizio alla fine.
A vincere è un super Maverick Viñales. Top Gun non parte al meglio, ma dopo aver preso le misure guida al meglio la sua Yamaha e domina in lungo e in largo. Grande vittoria dello spagnolo, che finalmente riesce a rimontare dopo una partenza non all'altezza, non si perde d'animo e trionfa senza grossi problemi. Ha fatto un po' il Marquez della situazione, respingendo al mittente tutte le critiche ricevute in questi mesi.
Gran Premio del Qatar
Di Giannantonio, il podio più speciale: "Per Fausto Gresini"
28/03/2021 A 23:48
Dietro è super bagarre. Pecco Bagnaia parte alla grande e rimane in testa per una decina di giri. Poi però soccombe e deve cedere prima la leadership a Viñales, poi ad un grande Johann Zarco che chiude secondo. Comunque un super esordio di Francesco con il team ufficiale, pole e podio. Tanta roba.
Superba gara del francese, migliore Ducati al traguardo e un fulmine in rettilineo. Lui e Pecco si guadagnano il podio sul rettilineo finale, superando negli ultimi metri il solito arrembante Joan Mir che termina quarto ai piedi del podio.
La Suzuki riparte da dove aveva finito. Le moto azzurre cominciano guardinghe, ma nella seconda parte cambiano marcia e recuperano, con Mir che a suon di sorpassi arriva anche sul podio, superando Bagnaia e Zarco all'ultimo giro. Ma nel rettilineo finale finisce nello sporco, non ha trazione e si fa passare dalle due Ducati.
Fabietto Quartararo non va oltre la quinta piazza, davanti ad Alex Rins. Gara anonima del Diablo che parte bene ma crolla dopo 15 giri. Rins invece rimonta insieme a Mir, ma nel finale non ne ha e rimane sesto. Chiude la top ten Aleix, Pol, un deludente Miller nono e un super Enea Bastianini in top ten.
Disastro Yamaha Petronas. Rossi non parte male, ma nel duello con Binder va lungo e perde terreno. Poi non riesce a recuperare e chiude solo 12mo. Malissimo invece Morbidelli, affetto da qualche problema tecnico sin dalle prime curve. 18mo e penultimo.
Si torna in pista tra sette giorni, sempre qui in Qatar. Sarà un nuovo atto della rivalità su questa pista tra Ducati e Yamaha. Ma attenzione alle Suzuki.

L'ordine d'arrivo

I 5 momenti della gara

- Pronti via e Bagnaia vola in testa, poi Miller, Zarco e Martin! Quattro Ducati in testa! Super partenza di Martin che dalle retrovie si trova quarto. Dietro Petrucci cade! Quinto Aleix, poi Quartararo, Rossi e Viñales ottavo partito ancora male. Nono Rins, poi Mir.
- Tempo un giro e Zarco attacca e passa Miller, andando in seconda posizione . Bagnaia prova a prendere il largo. Quarto sempre Martin, poi Quartararo, Viñales, Rossi, Rins, Mir e Aleix. Malissimo Morbidelli 19mo. Pecco sempre davanti a Zarco e Miller. Quartararo e Viñales passano Martin che scende in sesta piazza. Settimo Rins, poi Mir e Rossi che sta perdendo dalle Suzuki.
- Le Yamaha arrivano sulle Ducati, Quartararo e Viñales guadagnano su Miller. Bene anche le Suzuki in ripresa. Rins passa Martin e ora è sesto. El Diablo supera Jack Miller e sale sul podio, anche Maverick passa l'australiano. Top Gun è carico e supera anche il compagno di squadra. Dietro Rossi si fa superare sia da Aleix che da Oliveira e ora è 11mo.
- Passata metà gara con sei moto davanti: Bagnaia, Zarco, Viñales, Quartararo, Miller e Rins. El Diablo crolla e in poche curve si fa passare sia da Miller che da Rins. Maverick invece ne ha, supera Zarco e attacca Bagnaia, ma Pecco resiste. Rossi intanto dietro crolla ed è 14mo. Cade Alex Marquez. Rins supera Miller. Viñales è on fire e passa Bagnaia, andando in testa. Terzo Zarco, quarto Rins, poi Miller, Mir supera Quartararo in crisi. Ottavo Aleix, poi Pol e super Bastianini decimo.
- Viñales se ne va, mentre Bagnaia è in crisi e si fa passare da Zarco. Le Suzuki vanno fortissime nel finale, con Rins e Mir che attaccano Pecco. Joan ne ha e supera il compagno, attaccando Pecco. Miller in difficoltà si fa passare da Aleix e Pol, anche Rins è in difficotà e si fa passare da Quartararo. Mir ne ha e acciuffa il podio passando Bagnaia. Ultimo giro di fuoco: mentre Viñales amministra, Mir si attacca a Zarco. Il francese va forte in rettilineo, ma Mir alla penultima curva lo passa. Il campione del mondo però va nello sporco e non ha trazione, così nel rettilineo finale Zarco e Bagnaia passano, andando sul podio. Vince Maverick, poi Johann e Pecco.

La statistica chiave

Secondo podio in MotoGP per Pecco Bagnaia dopo quello di Misano della scorsa stagione. Solo Yamaha, Ducati e Honda hanno vinto in Qatar.

Pecco Bagnaia e Maverick Viñales in bagarre a Losail, MotoGP, GP Qatar, Getty Images

Credit Foto Getty Images

La dichiarazione

Francesco BAGNAIA: "Quando ho visto Joan passarmi, ho cercato di stare calmo per far respirere le gomme. Avevo difficoltà con le gomme posteriori e nel finale non ne avevo molto. Prima gara con la squadra, prima pole e primo podio. Ottimo modo per iniziare".

Il momento social

Il migliore

Maverick VIÑALES: Che gara di Top Gun! Si è allenato tutto l'inverno per le partenze, comunque riesce nell'impresa di partire male. Ma al contrario delle puntare precedenti, lo spagnolo non si abbatte e pian piano rimonta, sino ad arrivare in testa. Da li amministra e vince senza grossi patemi. Ottimo inizio, ma non sorprende più di tanto. Una sorpresa sarebbe rimanere ad alti livelli per molte settimane. Staremo a vedere.

Il peggiore

Danilo PETRUCCI: Pessimo inizio di stagione. La gara dura solo poche curve, poi finisce a terra, forse con gomme fredde, dato che è l'unico a partire con le morbide. Peccato.

MotoGP: tutti i team e i piloti del Mondiale 2021

Gran Premio del Qatar
Rossi: "Speravo meglio, non avevo grip", Bagnaia: "Inizio buono"
28/03/2021 A 20:41
Gran Premio del Qatar
GP Qatar, pagelle: Viñales da 10, Rossi e Morbidelli bocciati
28/03/2021 A 19:13