Si fa la storia. Dopo un anno e mezzo Marc Marquez torna alla vittoria! Il Cabroncito vince il Gran Premio di Germania, ottavo atto del mondiale 2021 della MotoGP.
E' la rinascita dell'alieno di Cervera, che va sul gradino più alto del podio dopo un braccio rotto, un sacco di operazioni, problemi fisici, problemi alla moto e molto altro. Il Sachsenring è casa sua, lo dimostra il fatto che qui vince per l'undicesiva volta di fila. Qualcosa di stratosferico.
Gran Premio di Germania
Moto3: altra vittoria di Acosta, 3° Foggia
20/06/2021 A 10:17
587 giorni dopo il crash di Jerez. Un tempo impressionante per un alieno della sua caratura. Marquez sfrutta condizioni favorevoli e un circuito amico per dominare la corsa e riportare la Honda alla vittoria dopo ben 21 gare, cosa mai accaduta dal 1981.
Marquez parte forte, si sbarazza della partica Aleix Espargarò e va davanti, rimanendoci sino alla fine. Le gocce di pioggia nelle prime fase aiutano lo spagnolo che non subisce più di tanto la fatica fisica, su un tracciato che non richiede tantissimo al corpo. Così, senza grossi patemi, Marquez vince con un secondo di vantaggio sul solito Miguel Oliveira. Si conferma ad altissimi livelli il portoghese, unico ad avere, a tratti, il ritmo del Cabroncito.
Chiude il podio Fabietto Quartararo. Gara di difficile interpretazione per El Diablo, che a guardare le libere avrebbe dovuto essere davanti a tutti, ma dalle qualifiche fatica e in gara raccoglie il massimo possibile. Soprattutto, guardando alle altre Yamaha naufragate nelle retrovie, questo podio è d'oro per lui e guadagna buoni punti nella generale.
Quarto un buon Brad Binder, che conferma i tanti passi in avanti di casa KTM. Quinto Bagnaia: Pecco parte male e al primo giro è 16mo, poi però rimonta e nel finale batte anche Miller, chiudendo come prima Ducati in pista. Settimo Aleix, che prova a combattere contro tutti per il podio andando in testa anche nelle prime curve. Ma gli altri hanno un passo gara leggermente superiore e quindi si deve accontentare della sesta piazza, davanti a un Johann Zarco, lontano parente di quello di ieri. Il francese lo aveva detto di non essere a posto per la domenica e la gara conferma le sue previsioni. Chiudono la top ten Mir e Pol.
La delusione numero uno del GP è la Yamaha che deve ringraziare Quartararo sul podio. Il resto naufraga nelle retrovie con Rossi 14mo, Morbidelli penultimo e Maverick Viñales tristemente ultimo.
Neanche un weekend di riposo, domenica si corre subito ad Assen. Quartararo arriva in Olanda con 22 punti di vantaggio su Zarco, 31 su Miller e 32 su Bagnaia.

I 5 momenti della gara

- Pronti via e Aleix Espargaro va in testa alla prima curva. Poi Marquez, Zarco, Quartararo, Miller, Oliveira e Binder. Il Cabroncito ne ha e passa Aleix alla fine dell'ultimo giro. Bene Marc e Aleix, terzo Zarco, Quartararo non riesce a prendere ritmo e si fa passare da Miller e Oliveira. Settimo Binder, poi Rins, Martin e Mir. Male gli italiani: Rossi 14mo, poi Bagnaia e Bastianini. Disastro Yamaha con Morbidelli penultimo e Viñales ultimo. Cadono Petrucci e Savadori.
- Al nono giro arrivano le prime gocce di pioggia. Marquez ne approfitta e guadagna un secondo su tutti. Secondo va Miller, poi Oliveira e Aleix, spaventato dall'acqua sulla visiera. Quinto Quartararo che passa Zarco. Settimo Binder, poi Mir, Martin e Pol. Oliveira attacca Miller e lo passa, mentre il Cabroncito ha quasi 2 secondi di vantaggio su tutti.
- Non piova più e Oliveira prova a ricucire il gap su Marquez quando siamo a metà gara. Ma il Cabroncito ne ha e rimane saldamente in testa con due secondi di vantaggio sul portoghese. Terzo Miller, poi Aleix, Quartararo, Zarco, Binder, Mir, Martin e Pol. Bagnaia risale ed è 11mo davanti a Rins, Rossi 15mo.
- Si arriva agli ultimi dieci giri. Marquez ha sempre due secondi di vantaggio su Oliveira che ne ha altrettanti su Miller. Quartararo passa Aleix ed è quarto. Sesto Zarco, poi Binder, Mir, Martin, Pol e Bagnaia. Binder supera Zarco e sale in sesta piazza, mentre Fabietto cambia marcia e super anche Jack Miller, andando momentaneamente sul podio.
- Ultime tornate. Bravo Bagnaia a risalire la classifica e andare ottavo davanti a Mir. Davanti Marquez mantiene poco più di 1 secondo di vantaggio su Oliveira e quasi 6 su Quartararo terzo. Quarto Miller, poi Aleix, Binder e Zarco. Rossi 14mo, sempre lontani Morbidelli e Viñales. Binder supera Aleix e sale quinto, mentre Pecco supera anche Zarco. Binder ne ha e passa anche Aleix ed è quarto. Bagnaia all'inizio dell'ultimo giro passa Aleix ed è quinto. Finisce con la vittoria di Marquez davanti a Oliveira e Quartararo. Quarto Binder, Bagnaia che passa Miller all'ultimo, Aleix, Zarco e Mir.

La statistica chiave

Sono undici (11!) le vittorie consecutive al Sachsenring di Marc Marquez. Impressionante. Secondo pilota di tutti i tempi a vincere per almeno 8 volte un gran premio nella classe regina.

La dichiarazione

Fabio QUARTARARO: "Questo podio è davvero d'oro. Stamattina facevo veramente fatica, anche in gara ho avuto difficoltà. Ho lottato sino alla fine e ho portato tanti punti a casa. Ora non vedo l'ora di Assen, la moto dovrebbe andare forte".

Il momento social

Il migliore

Marc MARQUEZ - C'è soltanto da inchinarsi ed essere felici del ritorno alla vittoria del Cabroncito. E' il migliore di tutti e fa piacere rivederlo dove più gli compete. La fine di un incubo per lui.

Il peggiore

Maverick VIÑALES - Dimenticare e ripartire. La Yamaha fa veramente fatica sul tortuoso circuito tedesco, lui però è quello che ne subisce maggiormente le difficoltà. Certo che chiudere ultimo è veramente incredibile.

Bastianini in esclusiva fra MotoGP, Ducati, Rossi, Sic e tuffi

Gran Premio di Germania
Doppietta francese: Zarco davanti a Quartararo! Bagnaia 10°
19/06/2021 A 11:54
Gran Premio di Germania
Le pagelle: Marquez da 10 e lode, disastro per la Yamaha
20/06/2021 A 13:43